Home > Pareggio nel derby per un ottimo Procida. Nel finale traversa per i biancorossi

Pareggio nel derby per un ottimo Procida. Nel finale traversa per i biancorossi

Finisce in parità il derby tra Procida e Barano. Al “Vincenzo Rispoli” di Ischia le due squadre hanno offerto al pubblico isolano un buon match dal punto di vista dello spettacolo ma soprattutto molto corretto sia sugli spalti che in mezzo al campo. Ad inizio del primo tempo è stata la squadra di casa a creare le occasioni migliori mentre alla distanza è uscita fuori la compagine di Mister Califano che nel secondo tempo avrebbe meritato anche di vincere la gara. L’allenatore dei bianconeri Biagio Lubrano deve rinunciare allo squalificato Carnevale e all’infortunato Tursi. In difesa vengono schierati Monti al fianco di Di Scala e Di Meglio a sinistra con Sarno sulla destra. In attacco Oratore è affiancato da Simone Farina. Nel Procida l’unico indisponibile è l’infortunato Vincenzo Sabia mentre Carmine Carabellese ha recuperato in extremis dall’influenza che lo ha colpito in settimana. In attacco confermata la coppia Viscido-Intartaglia mentre in difesa sulla sinistra De Marchi viene ancora una volta preferito a Costagliola. Rientra dall’infortunio al naso Tony Costagliola che si accomoda in panchina. Ottimo inizio dei padroni di casa. Al 2’ bella azione dei bianconeri con uno scambio al limite tra Ferrari e Farina con la palla che arriva ad Oratore, l’ex attaccante del Procida entra in area palla al piede ma è ottima l’uscita bassa di Scotto di Fasano che respinge la conclusione. Nell’occasione il portiere biancorosso rimane a terra per un colpo al petto ricevuto dallo stesso Oratore ma l’estremo difensore riprenderà la gara nonostante le sue condizioni non siano perfette. Al 15’ risponde il Procida con Intartaglia che calcia su punizione dalla lunga distanza ma Romano respinge in tuffo. Al 17’ corner dello stesso Intartaglia con Volino che in piena area colpisce di testa mandando la palla di poco alta sopra la traversa. Al 20’ Buono al limite dell’area passa in mezzo a tre ed arrivato davanti a Scotto di Fasano calcia di destro con la palla che colpisce il palo. Al 25’ ci prova Intartaglia dalla lunga distanza ma la conclusione si perde a lato. Al 29’ punizione ancora di Intartaglia dal vertice destro dell’area di rigore avversaria con il portiere Romano che toglie la palla da sotto la traversa mandandola in corner. Dalla bandierina va lo stesso Intartaglia : Pedalino manca il pallone da pochi passi ma a metterlo in rete ci pensa Francesco Monti, difensore del Barano, che causa un clamoroso autogol. La reazione del Barano arriva al 41’. Oratore al limite dell’area difende palla in mezzo a due e allarga sulla destra per l’accorrente Ferrari che senza pensarci due volte fa partire un tiro di destro che si stampa sulla traversa. Termina con il Procida in vantaggio il primo tempo. Nella ripresa gioca sicuramente meglio la squadra di Mister Califano che punge con delle ripartenze veloci soprattutto del capitano Nicola Intartaglia, vera spina nel fianco della difesa baranese. Al 3’ dopo una respinta della difesa locale la palla arriva ad Intartaglia che ci prova dai 30 metri con Romano che blocca sicuro. All’ 11’ angolo di Intartaglia, la palla viene deviata da Di Meglio e sfiora la traversa. Sul successivo corner battuto dallo stesso Intartaglia svetta più in alto di tutti Peppe Volino con la palla che sfiora l’incrocio. Al 20’ arriva inaspettato il pareggio del Barano : punizione di Oratore che passa in mezzo alla barriera con Scotto di Fasano che, soprattutto a causa dell’infortunio rimediato dopo pochi minuti, non accenna nemmeno la parata. Proprio nel momento in cui il Procida sembrava controllare la gara cercando anche di chiuderla arriva il pareggio bianconero. Ma nell’ultimo quarto d’ora la squadra di Mister Califano sfiorerà molte volte il goal del vantaggio. Al 34’ cross di Intartaglia dalla destra, al centro dell’area di rigore imperioso stacco di testa di Lorenzo Costagliola, classe ’91, con la palla che si stampa sulla traversa. Clamorosa occasione da goal per il Procida con una strepitosa azione in contropiede. Al 38’ ci prova Moggio dal limite con Romano che blocca la punizione del numero 4 procidano. Al 40’ Tony Costagliola pesca con un grande passaggio filtrante Nicola Intartaglia, il capitano del Procida si presenta da solo davanti al portiere ma viene fermato dalla segnalazione dell’assistente dell’arbitro che segnala un fuorigioco inesistente. Al 44’ tiro da lontano di De Marchi che si perde a lato. Al 47’ ci prova Intartaglia su punizione dai 30 metri ma Romano respinge in tuffo. Termina in parità questo derby che lascia un po’ di rammarico in casa Procida visto che i biancorossi avrebbero anche meritato la vittoria ma è comunque un buon punto guadagnato che avvicina ancora di più il Procida ad una salvezza tranquilla.BARANO 1 – 1 ISOLA DI PROCIDA

BARANO : Romano, Sarno (8’ s.t. Di Costanzo), Di Meglio, Bernardo, Monti, Di Scala, Caruso (40’ s.t. Di Iorio), Buono, Oratore, Ferrari, Farina S. (8’ s.t. Acatrinei). (In panchina Taglialatela, Pipolo, Postiglione, Farina B) All. Biagio Lubrano Lavadera

ISOLA DI PROCIDA : Scotto di Fasano 6,5, Iuliano 5,5, De Marchi 6, Moggio 6,5, Volino 7,5, Pedalino 6, Carabellese 6, Lubrano F. 6, Viscido 6 (26’ s.t. Costagliola Ant. 6,5), Intartaglia 7, D’Isanto 6 (33’ p.t. Costagliola L. 6,5). (In panchina Germinario, Scotto di Uccio, Costagliola And., Lubrano M., Iervolino) All. Michele Califano 7

ARBITRO : Acanfora Luigi di Nocera Inferiore (ass. Latorella Carmine di Nola e Principato Francesco di Nola)

RETI : 29’ p.t. aut. Monti, 20’ s.t. Oratore

NOTE : angoli 7-1 per il Procida. Ammoniti Ferrari, Caruso, Bernardo (B), Carabellese, Moggio, Costagliola L. (P). Durata p.t. 48′, durata s.t. 49′. Spettatori 150 circa.

Mario Lubrano Lavadera
http://www.usprocida.it

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *