Home > Pasqua: più italiani che partono, meno soldi da spendere.

Pasqua: più italiani che partono, meno soldi da spendere.

“La voglia di vacanza per Pasqua batte la paura della crisi.” Secondo il sondaggio Confesercenti-Swg partiranno circa 22 milioni di italiani (+22% rispetto ai 18 milioni del 2008) che però risparmieranno sulla spesa prevista e sui giorni da passare fuori casa. Le vacanze di Pasqua costeranno complessivamente agli italiani 10,2 miliardi di euro contro i 9,7 miliardi del 2008. Ma è la spesa media per persona ad essere quest’anno più bassa della Pasqua passata: il 54% del campione Confesercenti-Swg non ha dubbi: ridurrà le spese, mentre un 33% tiene duro sulle somme del 2008 ed un 12% spenderà di più. In media gli euro spesi saranno per persona 460 contro i 500 dell’anno precedente (-8%).
La maggioranza di chi ha scelto la vacanza starà fuori di casa per 2-3 giorni ed un altro 11% si limiterà a fare brevi gite giornaliere. Ma c’è anche un 20% che prevede un periodo di 4-6 giorni ed un 6% che si concederà una settimana intera. E per andare in vacanza si è già messo in preventivo qualche “sacrificio”: meno shopping (52% del campione), ma anche alberghi meno costosi (un altro 37%) o prenotazioni da soli o via internet (un altro 29%). Ma si pensa anche a qualche rinuncia durante la vacanza: frenando la golosità nel gustare le specialità gastronomiche, riducendo la corsa ai divertimenti od alle attività sportive.
Sempre secondo il sondaggio Publica ReS-Confesercenti il 26% dei vacanzieri sceglierà una vera e propria struttura turistica per le proprie vacanze (alberghi/ pensioni), percentuale in aumento del 3% rispetto al 2008, mentre il 21% si affiderà all’ospitalità di amici e parenti ed il 16% trascorrerà le proprie vacanze nella casa di proprietà. Un 12% opterà per soluzioni “al risparmio” con i bed&breakfast. Tra i soggiorni preferiti dai vacanzieri, il 47% sceglierà comunque un’altra regione dell’Italia, rispetto a quella di residenza.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *