Home > Pirateria > Pirati: Missione della Boniver nel Corno d'Africa

Pirati: Missione della Boniver nel Corno d'Africa

da Liberoreporter.it

Margherita Boniver ritorna nel Corno d’Africa e ci riprova. Dal 4 luglio e fino al 6 luglio prossimo l’inviato speciale per le emergenze umanitarie del Ministro degli Esteri, Franco Frattini effettuerà una missione diplomatica. Lo scopo è quello di voler rafforzare il coordinamento internazionale nella lotta alla pirateria. Inoltre, ancora una volta agevolare in qualche modo il rilascio degli equipaggi e delle due navi italiane attualmente ostaggi dei pirati in Somalia. Si tratta della petroliera Savina Caylyn, catturata l’8 febbraio scorso con 22 membri di equipaggio, di cui 5 italiani e 17 indiani, e la motonave Rosalia D’Amato, catturata il 21 aprile scorso insieme all’equipaggio di 21 marittimi, 6 italiani e 15 filippini. Una missione durante la quale la Boniver farà tappa a Dar es Salaam in Tanzania e a Gibuti dove incontrerà le più alte cariche istituzionali e governative. Saranno di certo incontri bilaterali costruttivi con cui saranno rafforzati i rapporti dell’Italia con la Tanzania e Gibuti. Un rafforzamento specie nel contrasto alla pirateria marittima al largo della Somalia dove sono trattenute le due navi italiane e tenuti prigionieri anche gli 11 marittimi italiani.
L’inviata della Farnesina vi è già stata in occasione di un precedente sequestro, quello del rimorchiatore italiano Buccaneer avvenuto nel mese di aprile del 2009. Allora si recò in Somalia e anche nel Puntland al largo del quale sono alla fonda le due navi italiane catturate dai pirati somali.

Potrebbe interessarti

La vertenza “mare” sul tavolo del prossimo governo. E’ tempo di risposte

di Nicola Silenti da Destra.it Dal tempo delle promesse e degli impegni alla prova dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *