Home > circomare procida > Procida: Affonda la barca, tratti in salvo i passeggeri

Procida: Affonda la barca, tratti in salvo i passeggeri

Capitaneria di PortoCompiuta con successo l’operazione di soccorso coordinata dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Procida, che ha condotto al salvataggio di ben ventotto persone nel canale di Procida.

Alle ore 17.57 odierne, l’imbarcazione da diporto denominata “Rigel”, lunghezza 10,70 metri, con ventotto persone a bordo in navigazione da Monte di Procida per Procida, a mezzo miglio al largo dell’ex struttura carceraria, ha richiesto soccorso in quanto interessata da consistente e repentino imbarco di acqua ed in procinto di affondamento. I naufraghi richiedevano soccorso tramite il numero blu 1530 per le emergenze in mare, prima di trasbordare poi su altra unità nel frattempo confluita in zona.

Prontamente la Sala Operativa della Guardia Costiera isolana, diretta dal Comandante T.V. Giuseppe PANICO, provvedeva ad attivare la macchina dei soccorsi e ad inviare sul posto le motovedette CP 807 e CP 454, quest’ultima di rientro da una missione presso il porto di Pozzuoli. Proprio la M/V CP 454, alle ore 18.10 intercettava i malcapitati, in buoni condizioni di salute. Questi ultimi venivano poi trasferiti in sicurezza presso il vicino porto turistico di Marina di Procida, ove era già stata fatta confluire una pattuglia via terra.

Gli occupanti l’unità sono risultati essere il conduttore della stessa, procidano, ed un gruppo di persone che si recava a Procida per festeggiare il matrimonio di due giovani, anch’essi a bordo, provenienti dalla provincia napoletana. Tra loro anche 6 stranieri.

In merito ai fatti occorsi in data odierna, sono stati avviati, da parte dell’Autorità Marittima procidana, ulteriori accertamenti.

Potrebbe interessarti

Guardia Costiera Ischia, salvataggio barca a vela a largo di Forio

ISCHIA – Nel primo pomeriggio di ieri giungeva alla sala operativa dell’Ufficio Circondariale Marittimo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *