Home > Procida. Alternativa Liberale: "Giuliana di Fiore è la nostra cadidata a Sindaco"

Procida. Alternativa Liberale: "Giuliana di Fiore è la nostra cadidata a Sindaco"

I consiglieri di Alternativa Liberale, su richiesta del coordinamentoPd-Procida Insieme, si sono incontrati  con il suddetto il giorno 11 gennaio.

In quest’occasione il coordinamento ci ha comunicato che le due forze politiche(Pd-PI), dopo aver concordato unitamente ad altre forze politiche e sociali le linee programmatiche della futura attività amministrativa, hanno determinato di concludere il percorso politico elettorale, unendo le loro energie, capacità e competenze.

Si è deciso di:
•    attribuire la candidatura a sindaco ad un esponente della società civile indicata dal movimento Procida Insieme e condiviso dal PD, definendone i requisiti.
•    riservare al PD la posizione di capolista nonché la carica di vice Sindaco in seno alla giunta.Rispetto a tale determinazione, noi  consiglieri di A.L. abbiamo opposto le seguenti considerazioni:

1) E’ singolare che si dica di aver concordato un programma con altre forze politiche (e quindi anche con noi) e poi si decida di  concludere un intesa politica solo con il PD (e non sappiamo con quanta parte di esso) e di definire solo con quest’ultimo i requisiti del candidato sindaco.

2) E’ perlomeno stravagante  poi, che in ragione di quest’accordo, ci si rivolga ad altri affinchè condividano  tali scelte, quasi come una offerta di supermercato di cui non è lecito dubitare la convenienza.
3) Alternativa liberale ha ribadito la sua voglia di partecipare a larghe intese con le forze politiche e sociali che hanno contribuito a stilare il programma, ma sulla scelta del candidato sindaco ha indicato alla coalizione un nome prestigioso nella persona della professoressa Giuliana Di Fiore, ex assessore provinciale del PD all’Ambiente e  a Agenda 21, esponente della società civile in quanto docente universitario di diritto dell’urbanistica e dell’Ambiente, disposta a ricoprire quest’incarico se indicata da un vasto arco di forze politiche e sociali.
Tale indicazione corrisponde all’esigenza di individuare una persona nuova, competente, non condizionata da cambiali politiche vecchie e nuove da onorare, che non venga issata sul trono da schiere di clientes che ne condizionerebbero atti e comportamenti.
A.L. ha rivolto e rivolge al Pd ed a Procida Insieme un appello a riconsiderare gli accordi presi e di non sacrificare sull’altare di pur legittime ambizioni personali le ragioni della presenza di una guida autorevole del comune di Procida nei prossimi cinque anni.
Se ciò non dovesse realizzarsi, A.L. continuerà a trattare con tutte quelle forze che vogliono un reale cambiamento e che siano in netta e dichiarata discontinuità con la precedente esperienza amministrativa.

Procida 11 gennaio 2009

Gennaro Cibelli
Giorgio Formisano
Tommaso Strudel

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *