frana di ciraccio marzo
frana di ciraccio marzo

Procida: Ancora una frana a Ciraccio

Probabilmente nella notte tra l’8 e il 9 marzo 2021 è caduta l’ennesima frana dal costone di Ciraccio. Stavolta il quantitativo di terra venuto giù è davvero tanto. Come abbiamo già scritto il 13 gennaio 2013 in un nostro articolo,  da sempre l’isola di Arturo è soggetta ad una costante opera di erosione lungo le sue coste da parte degli agenti atmosferici quali le mareggiate e il forte vento che, uniti a forti piogge e periodi di siccità, rendono estremamente friabili le falesie di tufo, provocando distacchi e smottamenti e numerosi sono stati gli episodi in questi anni.

Fu chiesto per questo motivo un intervento al Consiglio Metropolitano di Napoli che approvò la variazione di bilancio e finanziò i lavori per 2 milioni e 100 mila euro. Lo rese noto il sindaco di Procida, Dino Ambrosino mediante un comunicato stampa su Repubblica. Tuttavia nulla è stato ancora fatto ed assistiamo impotenti al lento ed inesorabile deterioramento del nostro territorio proprio dove insistono le spiagge più belle di Procida.

frana ciraccio
frana ciraccio

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico su gomma: Le OO.SS chiedono incontro alla dirigenza EAV

PROCIDA – Novità sul fronte del trasporto pubblico si gomma dove, facendo seguito alle dichiarazioni …

Un commento

  1. Giacinto Lubrano

    Che pena vedere quanto hanno eroso gli agenti atmosferici nel breve tempo della mia vita.
    Dove ho e abbiamo giocato ai cowboy, quelli della mia classe (1947) e della bella spiaggia della Sciuscella cosa sta rimanendo, credo che ci facciamo la figura degli sciuponi, di quelli che non hanno saputo conservare quello che hanno avuto in gestione.
    Veramente mi sento come se parti di me stesso stanno finendo a mare.
    Noi che coi pantaloni corti passavamo al di fuori dei “Faraglioni”, tutto terreno perduto.
    E’ vero che noi siamo di transito su questa terra , ma quello che ci lasciamo dietro parla e testimonia di noi e di quello che facciamo nel nostro tempo avuto in concessione.
    Scusate lo sfogo ma proprio mi piange il cuore avedere questi spettacoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *