Home > Procida. Consegnati i lavori di protezione del costone di Santa Margherita

Procida. Consegnati i lavori di protezione del costone di Santa Margherita

Dal sito www.procida.guardiacostiera.it pubblichiamo parte dell’ordinanza con la quale si autorizzano i lavori di protezione del costone di Santa Margherita, lo scorso anno interessato da una frana che ha portato con se alcuni corpi di fabbrica e lo sgombro di tre immobili.
SEZIONE TECNICA
ORDINANZA n. 04/2009

Il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Procida,

VISTA l’istanza n. P.U. 08/2009 in data 23.01.2009 con la quale la Ditta S.A.CO.S.E.M. S.r.l. – P.I. 03573420639 con sede legale in Pozzuoli (NA) Via I° Trav. M.L. Patria 43, ha chiesto l’emanazione di un’Ordinanza relativa all’esecuzione di una scogliera a protezione del costone franoso in località Santa Margherita – Isola di Procida;
VISTO il Verbale di Consegna n. 01/2009 della Capitaneria di Porto di Napoli in favore dell’Amministrazione Comunale di Procida e relativo all’area interessata dai lavori;
VISTA l’Ordinanza n. 169/08 in data 17.11.2008 dell’Amministrazione Comunale di Procida;
VISTA la propria ordinanza n. 16/08 del 06.06.2008;
CONSIDERATA: l’urgenza ed indifferibilità dell’inizio dei lavori;
TENUTO CONTO: della necessità di assicurare il regolare svolgimento dei lavori, garantendo nel contempo la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare;
VISTO l’art. 81 del Codice della Navigazione e l’art. 59 del relativo Regolamento di esecuzione;

R E N D E N O T O

A decorrere dal giorno 02 febbraio 2009, e fino al termine dei lavori, la Ditta S.E.CO.S.E.M. S.R.L., in premessa meglio generalizzata, procederà alla realizzazione di una scogliera a protezione del costone franoso in località Santa Margherita – Isola di Procida.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *