Home > mobilità > Procida: Domeniche a piedi a settembre ed ottobre

Procida: Domeniche a piedi a settembre ed ottobre

 (c.s.) L’amministrazione comunale intende attuare una serie di interventi volti al miglioramento della mobilità sostenibile sul territorio, alla tutela della sicurezza stradale e della salute dei cittadini. Nelle domeniche di Settembre e Ottobre verrà sospeso il transito veicolare sull’intero territorio al fine di restituire alla collettività le bellezze locali e gli spazi disponibili senza smog ed automobili per dare quindi maggiore risalto al piano culturale e tentare di cambiare stili di vita e abitudini agli abitanti e frequentatori dell’isola.
Le fasce orarie individuate sono dalle ore 10.30 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00.
 

Potrebbe interessarti

Mobilita’: questa notte chiusura al traffico di via Libertà

PROCIDA – Nell’ambito del Progetto Waterfront Lotto B – Parcheggio – questa sera, dalle ore …

2 commenti

  1. GRANDE DINO TUTTI A PIEDI, SOLO COSI’ SI RISOLVONO I PROBLEMI DEL TRAFFICO ,METTENDO DIVIETI MA NON RISOLVENDOLI
    GIA’ PROCIDA LO HA SOPPORTATO COL DIVIETO ESTIVO ORA INIZIA A ROMPERE CON LE DOMENICHE ,NON FA PRIMA A DIRE FERMI TUTTI DA OGGI NON SI CIRCOLA PIU’

  2. GEPPINO PUGLIESE

    QUESTA E’ UNA VERA E PROPRIO ” DITTATURA”

    Altro che ” democratico” il Sindaco Ambrosino” !

    E’ di una arroganza e tracotanza senza limiti.

    Si comporta come un novello ” CESARE” il Sindaco ,anzi direi un ” Cesarino…”.

    Fa carta straccia dei diritti costituzionali, e impone ,senza nessuna motivazione di carattere d’urgenza,quali

    inquinamento ,accertato, ambientale ed acustico ,o di eccessivo sovraffollamento con relativa pericolosità sociale.

    Oltretutto, non affronta nè risolve nè pone in essere accorgimenti per migliorare la viabilità,i parcheggi,etcetc.

    Il Sindaco ,il problema del traffico (se anche ci fosse) non lo ” CURA ” ma lo ” EVITA” ,tranciandolo di netto .

    Bel modo dittatoriale di affrontare una questione!

    VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *