Home > procida > sanità > Procida: emergenza sanità

Procida: emergenza sanità

presidio ospedaliero procidaPROCIDA – Sulle problematiche della sanità registriamo un comunicato del gruppo consiliare “Per Procida” nel quale si legge: “Sono oramai mesi che Michele Romano, Aniello Scotto di Santolo ed in ultimo, solo in ordine di tempo, Tommy Strudel (personaggi qualificati del territorio che per appartenenza politica tutto sono tranne che facinorosi sostenitori del nostro schieramento) cercano di far comprendere all’attuale classe politica che governa l’isola quanto, con scelte scellerate prese in terraferma, si stia mettendo a rischio l’intero sistema sanitario procidano che,  in anni di lotta bipartisan, si è riuscito a costruire sia dal punto di vista strutturale (eliambulanza, motovedetta per le partorienti, ospedale, pista elicottero) sia dal sotto il profilo organizzativo. Certo, nessuno ha la presunzione di credere che non si possa fare di meglio, anche perché i tempi cambiano e con esso si modificano le richieste, le esigenze dei cittadini e gli aspetti normativi, anzi c’è tanto da migliorare.

Detto questo riteniamo non più procrastinabile che la politica, quella con la P maiuscola, faccia un passo in avanti, possibilmente facendo, così come in passato, fronte comune per il bene comune dei cittadini. La proposta che ci sentiamo di fare in questo momento è che il Presidente del Consiglio Comunale Antonio Intartaglia convochi senza indugio ed urgentemente una seduta di Consiglio Comunale monotematico, aperto anche al contributo degli operatori del settore, delle associazioni dei consumatori, del tribunale del malato e di tutti i cittadini di buona volontà, affinché si concretizzi un piano strategico sanitario da sottoporre con forza e decisione, senza escludere azioni eclatanti, alle Istituzioni competenti.

Tutto questo Per Procida e per il bene comune”.

Potrebbe interessarti

Granito: Maggio ricco di eventi che valorizzano il nostro patrimonio culturale

PROCIDA – Da oggi e fino al 20 maggio l’isola ospiterà la seconda edizione del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *