Home > Procida: Furto nel Santuario di San Giuseppe.

Procida: Furto nel Santuario di San Giuseppe.

Lunedì sera il parroco del Santuario di San Giuseppe a Marina Chiaiolella, in un normale controllo prima di procedere alla chiusura delle porte del luogo di culto, ha avuto l’amara sorpresa di vedere aperta e svuotata la cassetta delle elemosine per la CARITAS locale, quella che solitamente, come ci dice lo stesso don Marco, grazia alla sensibilità degli appartenenti alla parrocchia, riesce a raccogliere oltre 200 euro in pochi giorni, soldi con il quale dare un minimo di sollievo a coloro che vivono momenti di particolare necessità.
“Nelle ore successive l’accaduto, che ha molto colpito la comunità – specifica don Marco Meglio – e dopo aver avvisato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, abbiamo affisso un cartello alla bacheca chiedendo, a chi ha compiuto l’atto irresponsabile, di restituire spontaneamente, anche in forma anonima, quanto ha prelevato dalla cassetta pensando che quelle offerte sono destinate alle famiglie procidane che si trovano in difficoltà.”
Per Pasquale Sabia, consigliere comunale con delega al culto: “Si tratta di un fatto inaudito che comunque manifesta quanto sia basso il punto di degrado sociale che oggi vive la nostra società.”

Potrebbe interessarti

La legge della giungla, uso e costume che attraversa la società procidana

Di Michele Romano PROCIDA – Si può ben dire che viviamo in un tempo in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *