Home > procida > Procida: Istituire un Osservatorio permanente del Mare

Procida: Istituire un Osservatorio permanente del Mare

Norman Atlanticdi Michele Romano

Gli ultimi mesi del 2014 hanno riportato la cara Procida a riappropriarsi della sua intensa e troppo spesso dolorosa identità marinara che sembrava essersi assopita oppure entrata nel cono d’ombra della insignificanza. L’atroce sacrificio del caro Fabio, consumatosi nel mare d’Africa ad oggi senza un preciso perché, e la drammatica vicenda vissuta dai nostri tre marittimi Luigi, Cristian e Gianluca, per fortuna sopravvissuti nella tragica notte del rogo del Norman Atlantic durante la tempestosa ed infernale traversata dalla Grecia verso l’Italia, pongono al centro del vissuto socio-politico isolano la problematica del lavoro sul mare, ben sapendo che è l’elemento fondante del tessuto economico territoriale.

Le notizie contraddittorie che giungono, in tutta la loro drammaticità, indicano, comunque, lo stato di atroce precarietà in cui versa l’organizzazione del comparto marittimo in cui un sistema di diffusa illegalità e complicità, accompagnato da una perfida e proficua speculazione di spietato e abominevole profitto, domina interamente la scena tanto da rendere carne da macello sia i lavoratori che i poveri inermi fruitori dei servizi offerti.

Ed in questo bisogna dire sottolineare il silenzio tombale delle istituzioni e della politica senza distinzione di campo. Considerato che, da qui a pochi mesi, si terranno le elezioni comunali, nell’invitare coloro che si stanno attivando a proporsi come classe dirigente della “polis micaelica” di uscire dalla morta ed avvilente gora autoreferenziale e prepararsi seriamente a cambiare verso alle linee guida dell’amministrazione civica, per esempio, ritenere come rilevante, istituire un osservatorio permanente del Comune per le problematiche legate, direttamente e/o indirettamente, al mare, vista la vitale importanza delle professioni ad esso connesse (marittimi, pescatori, diporto) per l’economia dell’intera collettività.

Potrebbe interessarti

Targa per i marittimi caduti in mare posta presso la Madonna del Vervece

PROCIDA –Domenica 9 settembre l’Assessore al lavoro marittimo avv. Antonio Carannante, ha presenziato alla posa …

Nessun commento. Commenta l'articolo per primo

  1. si stamm a post mò. facciamo un ufficio di unità di crisi, già ci sta la neo associazione parallela al circolo- ma si, chi più ne ha più ne mette- e come dice il proverbio, cu tutt sti galli a cantà nun fa mai juorn.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *