Home > Eventi > Procida: La “Banda 3.0” festeggia i 35 anni dalla nascita

Procida: La “Banda 3.0” festeggia i 35 anni dalla nascita

PROCIDA – Arrivata al 35° anno di fondazione, la Banda Musicale Città di Procida, consolida sempre di più il suo primato sull’isola di Associazione Culturale più longeva.

L’avventura iniziò grazie al prof. Domenico Scotto di Carlo che, spinto dalla sua inesauribile passione per la musica, non poteva tollerare che Procida non avesse una sua Banda Musicale e che, in occasione delle cerimonie più importanti, sia civili che religiose, si dovesse ricorrere alle bande di Bacoli o Monte di Procida animate solo da spirito mercenario.

Fu così che, riunito il sodalizio, diedero vita ad una vera e propria “chiamata alle armi”, affidandosi all’esperienza dei reduci dell’ultima Banda isolana in attività nel periodo fascista.

Di lì in poi è stato un crescendo continuo e la Banda, composta interamente da giovanissimi ragazzi procidani, divenne da subito parte integrante della nostra Comunità presenziando a tutte le manifestazioni e ricorrenze dell’Isola.

Il primo Direttore stabile della Banda è stato Salvatore di Meo del Monte di Procida fino al 1987, anno nel quale la direzione venne affidata ad Augusto Arcamone di Ischia.

Solo nel 1993 la Banda vide il suo primo direttore procidano, Michele Papandrea che, formatosi musicalmente proprio nella scuola di musica della Banda, intraprese la carriera di musicista con esperienze anche nell’ambito della Banda dell’Esercito italiano.

Papandrea diede vita, insieme al presidente dell’epoca il prof. Antonio Esposito al motto di “Chi Banda non Sbanda!”, ad una nuova idea di Banda, rivoluzionando il repertorio, le metodologie e puntando a far conoscere la nostra realtà anche la di fuori dell’Isola.

Ecco allora che vennero le partecipazioni ai prestigiosi festival di Riva del Garda e Frosinone dove la banda riscosse consensi e premi.

Dal 2002 la Banda è passata sotto la Direzione di Francesco Trio, anch’egli formatosi nella scuola di musica della Banda e figlio della rivoluzione musicale di Papandrea.

Con Francesco Trio, la Banda ha consolidato la propria presenza nel panorama nazionale ed internazionale con le due presenze al prestigiosissimo festival di Valencia, ed ha ospitato direttori di fama internazionale come Lorenzo Della Fonte, Tim Reynisch e Eugene Corporon.

Oggi, al raggiungimento del suo 35° anno di vita, sotto la presidenza di Giuseppe Cascone, ed al motto di “Mi piace la Musica!”, la Banda ha completato la sua ennesima rivoluzione con la creazione della “Banda 3.0” (foto di Luigi Romano) che ha come obiettivo quello di mettere insieme musicisti di ogni età (a partire dai 3 anni) e discipline differenti, come la danza, il canto, il teatro, la poesia, facendosi parte promotrice dell’aggregazione delle diverse associazioni presenti sul territorio.

Su questo percorso si inserisce l’ultimo spettacolo ideato in occasione della 67a Sagra del Mare, manifestazione promossa dal Comune di Procida e cofinanziata dalla Regione Campania nell’ambito del POC CAMPANIA 2014/2020 – LINEA STRATEGICA 2.4 “RIGENERAZIONE URBANA, POLITICHE PER IL TURISMO E CULTURA”, 3.1.2 per l’Azione 3 “Iniziative promozionali sul territorio regionale, dal titolo: “Semplicemente…Graziella”, che mette insieme narrazione, danza e musica prendendo spunto dal famoso romanzo di Alphonse De Lamartine.

Per ottenere questi risultati e mantenersi sempre al passo con i tempi, la Banda basa la sua forza su una classe di insegnanti qualificati (Francesco Trio, Claudio Assante di Cupillo, Desireè Ambrosino di Bruttopilo, Giuliana Lampo, Antonio Ambrosino di Bruttopilo, Gianmarco de Angelis, Celeste Costagliola di Fiore, Sara Scotto di Perrotolo e Lucia De Girolamo), tutti formati all’interno dell’Associazione e sempre aggiornati con le ultime metodologie grazie a costanti corsi di aggiornamento con docenti di fama nazionale.

La Scuola di musica della Banda offre corsi di propedeutica musicale per bambini a partire dai 3 anni di età e corsi di strumento finalizzati all’inserimento nella Procida Junior Band – per i musicisti più giovani – e nella Banda Musicale “Città di Procida”.

«Tutti gli sforzi e l’impegno – sottolinea il presidente Giuseppe Cascone – sono da sempre mirati a far sì che la Banda possa essere oggi più di ieri sempre riferimento costante e memoria storica per la nostra comunità per cercare di portare valore aggiunto partendo dalle potenzialità dei nostri giovani».

Potrebbe interessarti

Procida: Eletto nuovo coordinatore e direttivo del Partito Democratico

PROCIDA – Questa mattina si è tenuta la riunione congressuale del circolo del Partito Democratico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *