Home > procida > politica > Procida: Luigi Muro tuona con l’Amministrazione

Procida: Luigi Muro tuona con l’Amministrazione

luigi muro quadro consiglio comunaleLo avevamo lasciato fisicamente e moralmente provato il 4 aprile scorso quando, a seguito della ricezione di un avviso di garanzia nell’ambito dell’inchiesta sulla metanizzazione dell’isola di Procida, Luigi Muro, dopo un incontro privato avuto con i componenti dell’allora maggioranza, ufficializzò alla stampa e quindi all’intera cittadinanza, non solo la sua intenzione di rinunciare a correre alle elezioni comunali del 31 maggio ma di fare un passo indietro nei confronti della politica attiva. A distanza di tre mesi lo ritroviamo con il piglio deciso del condottiero mai domo e di chi “non ci sta” quando, in una nota indirizzata nella giornata di ieri al Presidente del Consiglio Comunale, Antonio Intartaglia, e al Sindaco, Dino Ambrosino, in aperta polemica, pone l’attenzione sulla rimozione dalla sala del Consiglio Comunale “V. Parascandola”, di una foto,  collocata in prossimità della stanza del Vice Sindaco,  nella quale si immortalava il momento del taglio del nastro per l’inaugurazione dello stabile comunale in via Libertà avvenuta nel novembre del 1996, qualche mese dopo l’insediamento di Luigi Muro sulla poltrona di Primo Cittadino.

“Mi permetto di sottrarre un minuto del vostro prezioso tempo – scrive Luigi Muro – per rappresentarvi le osservazioni che seguono: mi è stato riferito che avete provveduto a far rimuovere dalla sala consiliare la fotografia della inaugurazione della casa comunale nella quale oltre a tanti altri partecipanti ero ritratto al taglio del nastro.

Avete quindi derubricato quella bella giornata ad una becera contrapposizione politica a dimostrazione  del valore che intendete dare alla vostra presenza istituzionale.

Per la cronaca, risultante dai resoconti dell’epoca, in quella giornata nel discorso inaugurale sottolineai che il merito sostanziale di quell’opera pubblica era dei Sindaci che mi avevano preceduto, alcuni dei quali miei avversari nella campagna elettorale che mi portò ad essere appunto  Sindaco. Qualche tempo dopo istituii l’albo dei Sindaci e feci collocare foto di Sindaci del passato proprio per dare il senso della comunità umana ed istituzionale e il sentimento della leale contrapposizione politica con il riconoscimento anche delle buone cose fatte da chi mi aveva preceduto. Non è questione di poco conto ma di etica istituzionale che mi spinge, mio malgrado, a scrivervi la presente ed a chiedervi di consegnarmi la foto previo pagamento di quanto da voi ritenuto congruo.

Da ultimo – conclude Luigi Muro – una considerazione da una persona che per scelta di opportunità e non per obbligo ha deciso di non partecipare alla ultima competizione elettorale né ad alcuna iniziativa politica attuale: forse in voi c’è un desiderio di “ liberarvi” addirittura fisicamente di una persona che non siete mai riusciti a sconfiggere in una competizione elettorale a cui ha partecipato o  forse altro. Resta il gesto ed il messaggio che consegnate alla cittadinanza. Auguri!”.

Potrebbe interessarti

Anche il Circolo di Procida in piazza a Roma per la manifestazione PD

PROCIDA – Questa mattina a Roma presente anche il circolo P.D. di Procida guidata dal …

2 commenti

  1. geppino pugliese

    Non penso

    che sia stata una scelta del Sindaco ,la rimozione della foto.
    Penso che sia stato un atto di una persona dell’entourage ,in un momento di “follia momentanea”.

    Mi consolo pensando che sia stato cosi,altrimenti saremmo in presenza di un atto degno del peggior Isis ,nelle sue furie “iconoclaste “….

  2. Antonio Carelli

    Che tristezza i tramonti! Ti si spacca il cuore dalla malinconia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *