Home > Calcio > Il Procida non sa più vincere, regalati due punti alla Puteolana

Il Procida non sa più vincere, regalati due punti alla Puteolana

306211_procida-calcioDi MARIO LUBRANO LAVADERA

ISOLA DI PROCIDA 2 – 2 PUTEOLANA 1909

ISOLA DI PROCIDA: Giordano 5, Attore 5, Marsicano 6, Aprile 6, Rivetti 6, Minauda 6, Muro 6, Gaveglia 6, Cifani 5,5 (24’ s.t. Costagliola L. 6), Costagliola A. 7 (38’ s.t. Quaranta s.v.), Cibelli (20’ s.t. De Gregorio 5). (In panchina Scotto di Marrazzo, Lubrano, Petricciuolo, Strazzulli) All. Lubrano Lavadera 5,5

PUTEOLANA 1909: Cortese 6, Visone 5,5 (31’ s.t. Gracco s.v.), Del Giudice M. 6, Amoruso 6, Della Monica 6, Punziano 4,5, Giordano 5,5 (38’ s.t. Capolupo), Maturo 6,5, Colesanti 5 (1’ s.t. Del Giudice D. 6,5), Caccavale 6,5, Carnicelli 6. (In panchina Longo, Tizzano, Ercole, Loffredo) All. D’Alessio 6,5

ARBITRO: Giuseppe Romaniello di Napoli 6

RETI: 11’ p.t. Costagliola A., 30’ p.t. Costagliola A., 4’ s.t. Caccavale, 39’ s.t. Del Giudice D.

NOTE: calci d’angolo 6-4 per il Procida. Ammoniti Attore, Minauda (P), Cacacvale, Cortese, Del Giudice D. (Pu). Espulso al 28’ del p.t. Punziano (Pu) per fallo da ultimo uomo. Durata p.t. 46’, durata s.t. 50’. Spettatori 300 circa.

Due punti buttati per il Procida che regala un pareggio importante alla Puteolana pagando la propria presunzione e debolezza caratteriale. I biancorossi hanno dimostrato ancora una volta di avere tutte le qualità per poter occupare una posizione ma di non essere pronti dal punto di vista mentale a determinati traguardi. Tony Costagliola crea, con una doppietta da grande giocatore, mentre il resto della squadra vanifica una vittoria praticamente certa dopo il 2-0 maturato nel primo tempo. L’amaro in bocca in casa biancorossa aumenta se si considera che la Puteolana era in dieci dal 28’ del primo tempo. Lubrano sceglie Gaveglia e Rivetti al centro della difesa in luogo degli squalificati Fiorillo e Vallefuoco inserendo Minauda nel centrocampo completato da Aprile e Muro. In avanti confermato il tridente con Tony Costagliola, Cifani e Cibelli. Parte bene la Puteolana che mantiene il possesso di palla nei primi minuti e ci prova al 9’ con una conclusione di Carnicelli che termina alta sopra la traversa. Due minuti dopo arriva il vantaggio del Procida: grande azione personale di Aprile che inventa un gran cross sul secondo palo per Tony Costagliola, a quel punto è un gioco da ragazzi per il fantasista biancorosso battere Cortese con un preciso colpo di testa. Procida in vantaggio al primo affondo con il proprio numero 10. Al 28’ Cifani viene lanciato a rete e sfugge con un bel guizzo a Punziano, il difensore puteolano strattona il centravanti biancorosso che va a terra e per l’arbitro Romaniello di Napoli è espulsione diretta per fallo da ultimo uomo. Ineccepibile la decisione arbitrale che lascia i flegrei in dieci uomini. Sul punto di battuta della punizione si presenta Tony Costagliola che pennella una perfetta traiettoria che finisce la propria corsa all’incrocio dei pali. Un gol fantastico per il fantasista biancorosso che affonda la Puteolana con una bellissima doppietta. La reazione ospite arriva al 37’ con Carnicelli che sfrutta un’indecisione della difesa procidana per provare il pallonetto che termina alto rispetto alla porta difesa da Giordano. Al 41’ Cibelli innesca Cifani da calcio d’angolo, ma la torsione del centravanti biancorossi si perde alta. Finisce così il primo tempo, con il Procida in netto controllo della gara. Il doppio vantaggio rilassa gli isolani che affrontano la ripresa con grandissima presunzione. Al 3’ la Puteolana da subito segnali di risveglio: bel cross di Giordano per Caccavale che sul secondo palo batte il portiere isolano con un destro ravvicinato. Partita riaperta allo “Spinetti” con il Procida che continua a mantenere ritmi alti ed atteggiamento rinunciatario. Al 6’ cross di Giordano e girata di Carnicelli che manda alto sopra la traversa. Al 10’ il solito Costagliola parte palla al piede dalla destra, si accentra e calcia di sinistro sfiorando l’incrocio dei pali con un bel tiro. Al 20’ ci prova Carnicelli su punizione, blocca Giordano. Al 39’ lo stesso Carnicelli vince un duello spalla a spalla con Gaveglia sulla destra, la palla arriva al neo entrato Del Giudice con un pallonetto da posizione defilatissima batte un Giordano non proprio perfetto. Rimonta completata per la Puteolana che colpisce un Procida presuntuoso. I flegrei sfiorano addirittura il clamoroso 2-3 con una conclusione di Amoruso che si perde di poco a lato. Il Procida prova un finale arrembante: al 46’ grande azione di Quaranta che calcia dai venti metri, la palla sbatte clamorosamente sul palo ed arriva sul destro di Lorenzo Costagliola che mette in rete da posizione di fuorigioco. La bandierina del guardalinee si alza inesorabilmente e spegne le ultime speranze di vittoria di un Procida ancora una volta deludente.

Potrebbe interessarti

Domani giornata importante per il Procida, arriva il San Giorgio

PROCIDA – Dopo 14 risultati utili consecutivi, il Procida vuole continuare la propria marcia. E …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *