Procida. "Omaggio a Massimo Troisi" di Giuseppe Gifuni e la compagnia teatrale "La maschera di Napoli": un occasione mancata…

di Francesco di Girolamo – Si,proprio un occassione mancata per tutti coloro i quali non hanno  assistito alla rappresentazione messa in scena,ieri al Procida Hall, nell’ambito degli eventi della 60° Sagra del Mare.

E’ stato un peccato che proprio nel giorno in cui si ricordava Massimo Troisi, dedicandogli una piazza alla Coricella,non si sia dato risalto a questo evento,in cui il promotore e protagonista, Giuseppe Gifuni riesce a far rivivere momenti salienti della vita artistica ,e non solo, dell’attore. Potevano essere fratelli gemelli tale e’ la somiglianza e la gestualita’, non un semplice imitatore ma un artista, autore di nuove gag comiche, nonche’ di satira pungente, che avrebbero fatto ridere lo stesso Massimo e infatti, non a caso, fu proprio lui a chiedergli di rappresentarlo in teatro per “vedersi”.

Da questo aneddoto nasce la promessa di Giuseppe all’amico Massimo, che oggi si e’ trasformata nella realta’ teatrale della sua compagnia.
Un occasione mancata per chi avrebbe potuto ridere e riemozionarsi, ascoltando le sue battute ricordando la grandezza della sua arte nella semplicita’ dei suoi modi.
Un grazie a Giuseppe che, a dispetto di difficolta’ e sacrifici, ci regala dei bei momenti e un grazie ai suoi attori che completano egregiamente la rappresentazione teatrale.

Un particolare riconoscimento personale va ad Ausilia che si e’ dimostrata,
come sempre,una professionista seria e responsabile e che, superando le controversie, con il carattere che la contaddistingue, ha concesso l’utilizzo della sua sala.

Per chi vuole approfondire:
www.troisiando.com

Potrebbe interessarti

Fabrizio Luongo Ciro Fiola e Maurizio Frantellizzi

Frantellizzi: Barbieri, parrucchieri e centri estetici chiusi ancora fino al 3 Giugno. Decisione incomprensibile

PROCIDA – «E’ veramente incomprensibile ed inaccettabile che alcune categorie di lavoratori quali barbieri, parrucchieri …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *