Procida: Unifichiamo l’A.M.P. e la riserva statale di Vivara

Unificare l’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno” con la riserva statale di Vivara costituendo un ente unico di protezione ambientale mare – terra. Questa la proposta emersa sull’isola di Graziella, nel corso di un dibattito organizzato nell’ambito degli eventi della 60° edizione della Sagra del Mare, riportata da Domenico Ambrosino dalle pagine de “Il Mattino”, convegno cui hanno partecipato il prof. Giovanni Scapagnini, il conduttore televisivo e direttore artistico della manifestazione procidana Gianni Milano, il pluricampione subacqueo Claudio Ripa, il direttore del “Regno di Nettuno” Riccardo Strada , il comandante del Circomare isolano Gianluca Oliveti. A lanciare (la provocazione) è stato Nicola Pellecchia, rappresentante regionale della Federpesca. “ Con gli attuali tagli operati a livello ministeriale –dice Pellecchia- anche nel settore della tutela ambientale, sarà difficile, per non dire impossibile, da parte degli enti locali, sostenere degnamente due riserve di grande importanza come sono quelle del Regno di Nettuno e Vivara. L’isolotto, in tale logica unificante, nei suoi edifici storici, ora abbandonati e degradati, potrebbe diventare la sede operativa di un soggetto ambientale di straordinario sviluppo. Le difficoltà registrate nella gestione attuale del Regno di Nettuno, il mancato decollo della riserva di Vivara che a tutt’oggi manca del previsto piano di gestione, impongono quest’atto di coraggio”.

Potrebbe interessarti

Fridays for future 25 marzo

25 marzo sciopero globale per il clima

PROCIDA – Fridays For Future Italia in occasione dello Sciopero Globale per il Clima indetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *