Home > Vivara > Procida: Il passato torna a rivivere nel museo multimediale “TERRA”

Procida: Il passato torna a rivivere nel museo multimediale “TERRA”

enrico scotto di carlo2Dallo scorso 30 Ottobre , tutti i reperti rinvenuti nel corso degli scavi eseguiti sull’isolotto di Vivara dal 1975 ad oggi hanno trovato una definitiva collocazione presso il Palazzo della Cultura a Terra Murata. Ad accogliere docenti e ricercatori provenienti dalle Università di Roma ”La Sapienza”, Roma 2, Lecce, Bologna, Belfast, il componente del CdA dell’Abano Francescano (proprietario dell’isolotto di Vivara) prof. Antonio Lubrano e la Soprintendente del Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini di Roma, è stato l’assessore alla cultura del Comune di Procida, avv. Enrico Scotto di Carlo.

“In questi anni – dice Scotto di Carlo – è stato fatto uno sforzo notevole, sia per recuperare l’intera struttura che, solo nel 2000, era poco di più di un palazzo diroccato, sia per salvaguardare gli spazi dagli utilizzi più fantasiosi proposti di volta in volta ed oggi possiamo affermare, senza possibilità di smentita, e con grande soddisfazione, che esso rappresenta uno dei siti d’eccellenza dell’intera area del Mediterraneo. Infatti – sottolinea l’assessore – con l’ausilio di tecnologie all’avanguardia, con il riscontro in loco di  reperti venuti alla luce durante le campagne di scavo che si sono susseguite a Vivara, sotto la guida del prof. Massimiliano Marazzi, sarà a disposizione di professionisti del settore ma anche di tutti coloro che vorranno ampliare le loro conoscenza, un’ampia documentazione di quelli che sono stati i passaggi cruciali della storia e della preistoria della nostra isola”. Soddisfazione traspare anche dalle parole del prof. Massimiliano Marazzi, Responsabile Scientifico Centro Interistituzionale Euromediterraneo del Suor Orsola Benincasa, che dice: “Grazie alla collaborazione tra Comune di Procida, Federico II, Suor Orsola, Regione Campania, e in stretto collegamento con il Comitato della Riserva Naturale dello Stato dell’isola di Vivara e la Soprintendenza, attraverso un PON, sono state utilizzate risorse economiche per portare avanti un progetto che, incentrato sulle nuove tecnologie, ha dato la possibilità di realizzare anche un’area espositiva, aperta al pubblico, e di formazione che, già dal 2015, sarà sede di iniziative formative d’alto livello che coinvolgeranno Enti ed Istituzioni scolastiche

Potrebbe interessarti

CALENDARIO EVENTI UILDM TELETHON 2015 PROCIDA

Eventi promossi dall’Associazione UILDM MERCOLEDI’ 16 SETTEMBRE ORE 20:30 “UNA CENA PER TELETHON” RISTORANTE AD …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *