Home > Prova deludente per il Procida Calcio

Prova deludente per il Procida Calcio

Terza sconfitta consecutiva per gli isolani.

di Mario Lubrano Lavadera Il Procida non c’è più. Al “Progreditur” di Marcianise i biancorossi sono stati apatici e inesistenti dal punto di vista del carattere ed hanno gettato al vento un’altra grande occasione. I padroni di casa di Mister Sorianiello non hanno fatto nulla dal punto di vista tecnico per prevalere rispetto agli isolani ma hanno meritato la vittoria per aver dimostrato maggior forza dal punto di vista agonistico e soprattutto maggiore voglia di sudare la maglia per arrivare al risultato pieno. Il Procida sta sprecando quanto di buono fatto nella prima parte del campionato.

Tutti i complimenti ricevuti, tutto il gioco mostrato e tutti i risultati ottenuti stanno inevitabilmente entrando nel dimenticatoio in virtù di queste ultime prestazioni a dir poco sotto tono. Cibelli deve rinunciare solo all’under Esposito e sceglie un atteggiamento un po’ più prudente con Ambrosino a centrocampo ad aiutare Anelli e Gaveglia con Busiello titolare nella posizione di terzino destro. Costagliola va in panchina mentre in attacco Intartaglia affianca Liccardi. Il Marcianise si schiera con il più classico dei 4-4-2 con Rosi e Pagliuca in avanti. I primi due minuti sono un po’ la descrizione dell’atteggiamento delle due squadre in tutta la gara. Il Marcianise parte subito fortissimo con il Procida che nelle prime fasi soffre. Dopo appena trenta secondi Pagliuca ha l’occasione per il vantaggio ma sbaglia il tiro dal limite con Capece che devia in corner. Tutto rimandato solo di un minuto : cross dalla destra e deviazione vincente in area di D’Anna che insacca alle spalle del portiere isolano. Padroni di casa subito in vantaggio e Procida che prova a reagire. Ma gli isolani commettono troppi errori individuali e soprattutto alcuni elementi sono decisamente sotto tono. Al 5’ Pirone riceve un’ottima palla per calciare in porta ma spedisce la sfera quasi all’altezza della bandierina del calcio d’angolo. Al 12’ è invece Gaveglia ad arrivare al tiro dopo uno scambio da calcio d’angolo ma la palla si perde tra le braccia del portiere Ciontoli. Al 16’ cross di Sito dalla destra, la palla prende una strana traiettoria e colpisce la traversa con Capece quasi beffato. Al 29’ rimessa per il Marcianise in fase difensiva, clamoroso malinteso tra Migliozzi e Ciontoli e palla servita a Liccardi che a porta vuota deve solo appoggiarla oltre la linea per il pareggio isolano. Dopo il gol del Procida la partita è aperta, soprattutto nella ripresa. Entrambe le squadre non si accontentano del pareggio che forse avrebbe fatto comodo a tutte e due le compagini e si assiste ad una serie infinita di batti e ribatti. Il Marcianise sembra entrare in crisi sulle numerosissime ripartenze del Procida che però non ne approfitta. Cibelli schiera la squadra con un nuovo assetto proprio per perforare la difesa locale con le grandi giocate di Intartaglia e la velocità di Pirone. Il capitano isolano ancora una volta è sembrato in grande giornata nonostante la settimana difficile passata a causa della febbre e di un problema alla schiena. Mentre Pirone ancora una volta è apparso apatico ed inconcludente avendo sprecato in più di un’occasione il gol del 2-1. Al 1’ cross dalla sinistra e girata al volo di Mario Pagliuca ma Capece blocca in due tempi. Al 10’ Pirone viene lanciato in profondità, Intartaglia è solo in area ma l’attaccante ex Quarto prova un pallonetto da buona posizione con la palla che si perde alta. Al 18’ tiro al volo di Franco ma Ciontoli blocca. Al 27’ Pirone riceve la palla in area in posizione defilata, punta Sito ma prova un improbabile tiro che viene bloccato da Ciontoli con Intartaglia e compagni che in area avrebbero potuto colpire da ottima posizione. Dopo tantissimi altri contropiedi sprecati dal Procida sempre con Pirone ma anche con il neo entrato Cerullo arriva il gol vittoria del Marcianise : al 35’ cross dalla destra e girata al volo in area di Sparaco che infila la palla sotto la traversa. Vittoria del cuore e della voglia per il Marcianise, sconfitta brutta e sotto certi aspetti deprimente per il Procida di Cibelli. Serve in settimana una strigliata da parte del Mister e della società. La squadra vogliosa e bella ammirata nella prima parte è diventato solo un piacevole ricordo. Ora la realtà dice che il Procida è in lotta per non retrocedere e che molti elementi sono in una decisa fase di calo da un po’ di tempo a questa parte soprattutto dal punto di vista dell’attenzione e della cattiveria. Ora più che mai sarà fondamentale la presenza del capitano Intartaglia, simbolo di questa squadra e anche in quel di Marcianise bandiera e trascinatore degli isolani nonostante i tantissimi problemi fisici avuti in settimana all’età di 37 anni. Mercoledì il Procida farà visita al Gladiator a Santa Maria Capua Vetere, forse non l’occasione giusta per ricominciare a far punti ma sicuramente una chance importante per dare una scossa emotiva all’ambiente in vista degli importanti incontri casalinghi delle prossime settimane.

PROGREDITUR MARCIANISE 2 – 1 ISOLA DI PROCIDA

PROGREDITUR MARCIANISE : Ciontoli, Sito, Desiderio, Tufano, Pandolfi, Migliozzi, Diglio (24’ s.t. Sacco), D’Anna (33’ s.t. Sparaco), Pagliuca, Rosi (30’ s.t. Grillo), Prisco. (In panchina Pasquariello, Napoli, Fortezza, Petrozzi). All. Sorianiello Luigi

ISOLA DI PROCIDA : Capece, Busiello (38’ s.t. Costagliola), Buongiorno, Anelli, Franco, Malgieri, Pirone, Gaveglia, Liccardi (19’ s.t. Cerullo), Intartaglia, Ambrosino (33’ s.t. Siniscalchi). (In panchina Scotto di Minico, Lubrano, Addeo, Quaranta) All. Cibelli Franco

ARBITRO : Monda Antonio di Napoli (ass. Mazzarella Luigi di Napoli e Daniele Paolo di Napoli)

RETI : 2’ p.t. D’Anna, 29’ p.t. Liccardi (P), 35’ Sparaco.

NOTE : calci d’angolo 4-3 per il Procida. Ammoniti Anelli (P), Tufano (M). Durata p.t. 45’, durata s.t. 49’. Spettatori 100 circa.

Potrebbe interessarti

Il Procida calcio non cede il titolo e punta al ripescaggio

(c.s.) In merito a quanto scritto su alcuni portali regionali, la società dell’Isola di Procida …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *