Home > cronaca > Procida: Recuperato in mare a Punta Serra il corpo di una cittadina moldava

Procida: Recuperato in mare a Punta Serra il corpo di una cittadina moldava

punta serra2Erano le 15,30 quando il catamarano “Zenith” della NLG noleggiato dalla CAREMAR , dopo aver effettuato lo scalo a Procida, ed in navigazione verso Ischia, all’altezza di Punta Faro, intercettava una sagoma galleggiare sull’acqua. Subito veniva avvisato l’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida guidato dal TV. Giuseppe Panico, che allertava gli Uffici di Napoli e Pozzuoli, e sul posto giungevano due motovedette ed il mezzo in dotazione al gruppo ormeggiatori di Procida. Nel mentre, il corpo si inabissava per riemergere, a causa del  gioco delle correnti, all’altezza di Punta Serra dove veniva riavvistato dall’equipaggio del “Naiade”, traghetto della società di navigazione CAREMAR. Il cadavere, quindi veniva recuperato e risultava essere di una quarantenne moldava della quale si erano perse le tracce dalla nottata quando sulla M/T “Rosa D’Abundo” della Medmar  era stato trovato  il suo zaino con gli effetti personali. La salma veniva trasportata presso l’unità medico legale di Pozzuoli per essere messa a disposizione dell’Autorità giudiziaria per gli accertamenti del caso.

Potrebbe interessarti

“Stelle su Procida”: Del Prete, Gragnaniello e Sannino in concerto in piazza Marina Grande

PROCIDA – Questa sera, nella suggestiva e spettacolare cornice di piazza Marina Grande, serata finale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *