Procida: Si rivede la posizione sul “Regno di Nettuno”.

Nel Consiglio Comunale che si è tenuto lo scorso 5 novembre è approdata l’interrogazione del consigliere Mariano Cascone che contesta la legittimità dell’attuale area marina. La tesi, lanciata in un documento sottoscritto dal rappresentante di Federpesca, dott. Nicola Pellecchia, dal Presidente della Confesercenti, dott. Pierluigi Taliercio, e dal delegato ASSONAT, Eugenio Michelino, poi sostenuta dal rappresentante del gruppo politico “La Svolta”, è che secondo la legge quadro sulle aree protette n° 394/91, poiché le acque del Regno di Nettuno confinano con l’area terrestre della riserva naturale di Vivara, è a quest’ultima che spetta l’intera gestione del complesso. Il parlamentino procidano, poiché l’interrogazione di Cascone è stata trasformata in “mozione”, approfondirà la questione nella sua prossima seduta.

Potrebbe interessarti

Regno di Nettuno, liberate due Caretta caretta: la tartaruga Liliana presto deporrà le uova

PROCIDA – Hanno ritrovato la libertà nel mare di Procida, le tartarughe marine Spring e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.