Home > Procida Stazione Marittima: La Regione incassa i fitti e al Comune chiede il “perfetto stato di manutenzione”

Procida Stazione Marittima: La Regione incassa i fitti e al Comune chiede il “perfetto stato di manutenzione”

Il Comune di Procida non ci sta ad essere risucchiato nel balletto delle competenze e diventare il capro espiatorio del “papocchio” burocratico che ruota intorno alle pessime condizioni in cui versa la Stazione marittima, ubicata in prossimità del porto commerciale di Marina Grande.
Ed è per questo che l’assessore al demanio, Rachele Aiello, e il Sindaco, Vincenzo Capezzuto, hanno inviato una nota alla Giunta Regionale della Campania Area Generale di Coordinamento – Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Navigazione Porti Aeroporti Opere Marittime e per conoscenza all’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida (che di seguito pubblichiamo), in cui rappresentano le ragioni dell’Ente locale.
“Con riferimento alla VS. nota prot. n. 2012 0017646 del 10.01.12, acquisita al pg. di questo Ente al n. 435 del 12.01.12, occorre precisare quanto segue: con il “ Verbale di riconsegna “ in data 14.12.1990 l’ing. Francesco di Manso, ingegnere capo all’uopo delegato dal Presidente della Giunta Regionale della Campania, riconsegnava al Comune di Procida “ l’area di sua competenza “ unitamente alla porzione dell’immobile realizzato e collaudato “ Stazione Marittima e Ufficio Informazioni Turistiche “ insistente su tale area. Nello stesso verbale affermava che era stata inoltrata richiesta all’Ufficio Circondariale Marittimo di Procida per la consegna dell’area di propria competenza per il giorno 21.12.90.
Tale atto evidenzia che la parte di manufatto insistente sul suolo Demaniale Marittimo dovrebbe risultare già acquisita tra le pertinenze demaniali marittime.
Codesta Regione, peraltro, incamerando da anni i canoni di fitto delle Società di Navigazione, implicitamente ha ammesso la propria competenza gestoria su tale parte del manufatto e pertanto non può addebitare al Comune di Procida gli oneri necessari per il “perfetto stato di manutenzione” dell’intero immobile.
Nel ribadire la propria disponibilità alla cessione al Demanio Statale del bene di propria competenza, questo Ente ritiene che codesta Regione debba partecipare in modo proporzionale al necessario intervento manutentivo.
A tal fine chiede a codesto Settore sopralluogo, da eseguire congiuntamente al Circomare Procida (competente in materia di sicurezza negli ambiti demaniali marittimi), per valutare l’entità dell’intervento a farsi.”

Potrebbe interessarti

Procida: Agosto all’insegna della 65° edizione della Sagra del Mare

E’ poco più di un mese che l’amministrazione guidata dal sindaco Dino Ambrosino è al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *