Home > politica > Procida Terra Murata: Eppur si muove

Procida Terra Murata: Eppur si muove

rosalba iodicePassata in sordina tra gli addetti ai lavori e non, con delibera di Giunta n°200 del 28 ottobre 2013, l’amministrazione dell’isola di Graziella ha provveduto a dare incarico all’Arch. Rosalba Iodice, che, peraltro, già ha seguito l’intera vicenda sin dai primi passi, per la redazione del Piano Particolareggiato della zona G6 del PRG vigente – start up dell’avvio delle procedure per la valorizzazione dell’ex carcere denominato “Complesso ex Carcere Nuovo e Palazzo D’Avalos” in Terra Murata.

Come si ricorderà, con la firma dell’atto di trasferimento del bene al Comune di Procida, sottoscritto con una solenne cerimonia tenutasi presso la Casa Comunale lo scorso 11 luglio 2013, Rep. N. 28/2013 registro generale n. 32298,  e dell’allegato accordo di valorizzazione siglato dall’Agenzia del Demanio, dal Comune e dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania, ai sensi del decreto legislativo sul federalismo demaniale, l’Ente locale si impegnava «… ad attuare il programma di valorizzazione attraverso interventi di restauro e riqualificazione sui beni, che saranno realizzati anche grazie al coinvolgimento di capitali privati e finanziamenti pubblici».

Quanto predisposto, pertanto, dall’ atto deliberativo della giunta Capezzuto sembra dare l’avvio a quella che rappresenta  la 1°Fase indispensabile operativa per partire con l’attuazione del processo di Valorizzazione sia sul versante urbanistico che dei procedimenti finalizzati alla richiesta di fondi pubblici nazionali e comunitari.

Il mandato affidato all’arch. Iodice si sviluppa, in particolare, nelle seguenti attività:

–          Redigere Piano Particolareggiato (P/P e/o Pl) della zona G6 come da PRG vigente, al fine di dare seguito al procedimento urbanistico, propedeutico e obbligatorio all’attivazione della Valorizzazione del” Complesso ex Carcere Nuovo e Palazzo D’Avalos” in Terra Murata;

–          Supportare l’Amministrazione per l’attivazione della procedura amministrativa per la richiesta di finanziamenti regionali, nazionali e comunitari nell’ambito dei fondi pubblici 2014/2020;

–          Curare la stesura delle relazioni previste all’art. 9 comma 4 dell’Accordo di Valorizzazione;

–          Concludere l’iter ai sensi del comma 5, art. 5 del D.lgs n. 85/2010 per l’acquisizione, attraverso il Programma di Valorizzazione, dell’Accordo di Valorizzazione e dell’Atto di Trasferimento dell’ex Convento di Santa Margherita Nuova;

–          A supporto del Sindaco, coordinare sul piano tecnico-scentifico e amministrativo la costruzione gestionale del progetto culturale da realizzare nell’ambito della Valorizzazione del Palazzo d’Avalos e di Santa Margherita Nuova inseriti nel complesso sistema Terra Murata. A tal fine si predisporranno anche gli atti per attivare tutte le sinergie istituzionali con altri Enti, Fondazioni ed Istituzioni pubbliche e private.

Potrebbe interessarti

Il governo Conte si è accorto che in Italia esiste un comparto marittimo?

di Nicola Silenti da Destra.it PROCIDA – L’armatore Vincenzo Onorato ha lanciato una petizione in difesa …

2 commenti

  1. Possiamo sapere questa gentile signora, che ha avuto questo delicato incarico in via fiduciaria
    Perché amica del Sindaco, quanto guadagnerà per redigere il progetto? Grazie

  2. Gentile Michele, sicuramente sono una gentile Signora, ma innanzitutto un architetto esperto in programmazione, pianificazione, valorizzazione dei beni culturali e procedimenti complessi della Pubblica Amministrazione, motivo per il quale ho ricevuto il delicato incarico per l’alta professionalità, ai sensi dell’art.7 del D.lgs. 165/2001, già dimostrata con il contributo dato per l’acquisizione dell’ ex carcere. Per il resto può richiedere gli atti ai sensi della legge sulla trasparenza n.241/91.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *