Procida.Tirrenia:riparte la privatizzazione

(Da Siciliainformazione.com) Il commissario straordinario della compagnia, Giancarlo D’Andrea – con un annuncio a pagamento sui giornali – ha rivolto un invito a “chiunque sia in grado di garantire la continuità del servizio pubblico di trasporto marittimo” a presentare manifestazioni di interesse per l’acquisto della società di navigazione in amministrazione straordinaria. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire all’ adivisor Rothschild entro il 29 settembre.

Il commissario straordinario di Tirrenia, Giancarlo D’Andrea, si è detto moderatamente ottimista sulla proroga delle convenzioni che scadono il 30 settembre prossimo da parte di Bruxelles. Lo hanno riferito i sindacati al termine dell’incontro con D’Andrea per fare il punto sulla privatizzazione di Tirrenia e della controllata siciliana Siremar. Per quest’ultima potrebbe esserci la prospettiva di amministrazione straordinaria, come la capogruppo, o come la controllante, ha riferito il rispensaible del Dipartimento marittimo della Fit Cisl, Beniamino Leone, aggiungendo che ci sono le condizioni. La pubblicazione sui giornali, oggi, da parte del commissario, dell’invito a presentare manifestazioni di interesse per Tirrenia e Siremar “é una esplorazione – ha spiegato il segretario generale della Filt Cgil, Franco Nasso – per vedere quali sono i soggetti realmente interessati”. Dall’incontro è emerso che “sono aperte tutte le opzioni di vendita, quindi anche separatamente” per Tirrenia e Siremar. Il segretario generale della Uiltrasporti, Giuseppe Caronia, dice di non avere “alcun dubbio che ci sarà la proroga delle convenzioni oltre il 30 settembre compatibilmente con i tempi previsti dalla legge Marzano che dà al commissario 180 giorni dalla nomina, più un’eventuale proroga di 90 giorni, per la vendita dei complessi aziendali”. Secondo Nasso “i tempi non saranno brevi perché bisogna affrontare tutte le fasi necessarie prima della vendita”. La possibilità che anche Siremar sia messa in amministrazione straordinaria “rassicura” Leone perché, ha spiegato, “diventa un solo campo di gioco con due realtà uguali su cui discutere”. Per quanto riguarda le altre tre società regionali cedute alle rispettive Regioni, e cioé Caremar alla Campania, Saremar alla Sardegnia e Toremar alla Toscana, per le quali è le convenzioni scadono il 30 settembre ed è prevista la privatizzazione, Leone ha detto che è possibile una proroga anche per queste da parte dell’Unione europea. I sindacati hanno infine riferito che un nuovo incontro con l’amministrazione straordinaria di Tirrenia è stato fissato per giovedì prossimo, 23 settembre.

http://www.siciliainformazioni.com/giornale/economia/102876/privatizzazione-tirrenia-riparte.htm

Potrebbe interessarti

L’universo marittimo italiano è un malato grave

di Nicola Silenti Ministero per le politiche del mare. Per assistere davvero all’inizio di una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *