Home > Procida V° Summer School: “L’impresa culturale nel Mediterraneo.”

Procida V° Summer School: “L’impresa culturale nel Mediterraneo.”

Anche quest’anno l’isola di Procida ospiterà dal, 27 settembre al 4 ottobre 2010, nell’incantevole Palazzo della Cultura nel borgo antico di Terra Murata, la Summer School giunta alla sua V° edizione che verterà sul tema: “L’Impresa culturale nel Mediterraneo”
Il Mediterraneo si impone come il fulcro di un processo che vuole essere, nello stesso tempo, di sviluppo economico, di stabilizzazione politica, di integrazione sociale e culturale. La diffusa consapevolezza che non ci sarà possibilità di condivisione degli equilibri internazionali se al centro di questi equilibri non si determinano le condizioni affinché il Mediterraneo diventi un “mare di pace”, obbliga ad accelerare i tempi dell’incontro, se non già dell’integrazione; rende necessario favorire tutte le modalità di riconoscimento reciproco; sollecita ad inventarne anche di nuove misurate sulle esigenze di generazioni giovani in tumultuosa trasformazione.
La Scuola vuole avere un carattere formativo nel senso ampio del termine, aprendosi anche a esperienze professionalizzanti e non tradizionalmente accademiche.
Il richiamo, quindi, a discipline statutariamente definite (storico-geografiche, economiche, giuridiche, antropologiche, di tutela dei beni culturali) per un verso deve tener conto dell’apporto innovativo dell’incrocio interculturale dei saperi, e, dall’altro, va ad intersecarsi con la presenza di competenze del mondo del lavoro.
La Summer School “L’Impresa culturale nel Mediterraneo” ha l’intento di raggiungere un triplice obiettivo:
1. Consentire a studenti formati in Università delle due sponde del Mediterraneo di incontrarsi in un momento formativo comune e condiviso;
2. Mettere a disposizione di questa platea interculturale uno scambio di conoscenze e una serie di figure intellettuali docenti delle due sponde del Mediterraneo;
3. Consentire, altresì, a questa platea di incontrarsi con esponenti del mondo del lavoro e delle professioni al fine di una più precisa conoscenza delle opportunità reciproche in ambito lavorativo offerte sulle due sponde.
La disponibilità è di 35 posti e saranno ammessi alla selezione i cittadini italiani e stranieri (dei paesi del Mediterraneo e del Mar Nero), laureati magistrali i quali non abbiano compiuto il 35esimo anno di età alla data di scadenza del presente bando. La domanda dovrà pervenire in busta chiusa, entro il 6 settembre 2010, riportante sull’esterno la seguente dicitura “Summer School – Procida 2010”, al seguente indirizzo: Ceicc – Osservatorio Euromediterraneo e del Mar Nero Via Partenope, 36 – 80121 Napoli ITALIA.
Ai fini della partecipazione alla V Summer School “L’Impresa culturale nel Mediterraneo”, l’Osservatorio Euro-Mediterraneo e del Mar Nero, su parere di una apposita Commissione del Comitato Scientifico, assegnerà 15 borse di studio a giovani laureati italiani e stranieri (max 35 anni) che risiedono nei paesi del Mediterraneo. La borsa di studio consiste nella copertura delle spese di viaggio e di alloggio a Procida a totale carico dell’Osservatorio Euro-Mediterraneo e del Mar Nero. L’eventuale assegnazione della borsa o l’autorizzazione a partecipare alla Summer School verrà comunicata agli interessati tramite email, nonché, resa pubblica sul sito www.unior.it non appena la Commissione avrà deliberato, comunque entro e non oltre il 30 agosto 2010. La commissione di valutazione sarà composta dai seguenti membri: Prof. Raffaele Porta, Osservatorio euromediterraneo e del mar nero; Prof. Luigi Mascilli Migliorini, Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”; Dott. Luigi Amodio, Fondazione IDIS – Città della Scienza. Gli ammessi al corso non borsisti sono tenuti a perfezionare la procedura d’iscrizione versando la quota di euro 500,00 (cinquecento/00) – per la quale otterranno vitto e alloggio, nonché, il materiale didattico – entro la data del 6 settembre 2010.

Potrebbe interessarti

Il 5 novembre a scuola partirà il servizio di mensa autogestito

PROCIDA – Dopo che, nei giorni scorsi, il consigliere di minoranza, nonché commissario isolano di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *