Home > Ambiente > I Puliziotti: cittadini al servizio dell’isola

I Puliziotti: cittadini al servizio dell’isola

PROCIDA – (c.s.) Se i cittadini scendono in campo a difesa del proprio territorio, impegnandosi a tutelare il decoro ed a sensibilizzare il rispetto del Codice della Strada, scatta un circolo virtuoso di buone pratiche e senso civico che sono le premesse fondanti di una Comunità che intende crescere davvero.

Sono questi gli intenti del nuovo progetto dell’Amministrazione Comunale di Procida, fortemente sostenuto dal vice sindaco Titta Lubrano, che vede la collaborazione attiva dei cittadini con un approccio nuovo e concreto alla tutela del territorio.

I puliziotti, questo il nome dell’iniziativa, ossia cittadini volontari che scendono in strada informando i concittadini e gli ospiti sui comportamenti corretti da tenere in tema di ambiente e mobilità.

Questi angeli del territorio individueranno le criticità relative all’arredo urbano, al dissesto stradale, alla segnaletica, alle affissioni abusive, agli atti di vandalismo e incuria. Vigileranno inoltre sul conferimento dei rifiuti in luoghi e orari non consentiti e sui comportamenti in contrasto con il Codice della Strada. Promuoveranno infine l’educazione stradale e la tutela dell’utente debole della strada.

Sono in programma anche momenti di formazione ludica per sviluppare il senso civico nei più piccini.

I puliziotti saranno selezionati e coordinati dal Comandante della Polizia Municipale, cui segnaleranno comportamenti scorretti e situazioni critiche.

“Con questa iniziativa – sostiene il Vice Sindaco Titta Lubrano – chiediamo ai cittadini di diventare protagonisti della vita della città. La presenza costante di volontari a protezione del territorio, oltre a costituire un deterrente per comportamenti scorretti, consentirà all’Amministrazione di conoscere ancora più a fondo le criticità ed avere un maggiore controllo sul decoro urbano e sulla circolazione dei pedoni e dei veicoli.”

L’iniziativa è destinata a tutti i cittadini dai 16 anni in su, ricevute le iscrizioni, cominceranno le selezioni.

Oltre alle profonde motivazioni civiche, è richiesta una propensione al dialogo con i cittadini, doti umane di approccio cordiale e persuasivo, conoscenza del territorio isolano.

Le attività cominceranno non appena saranno selezionati almeno 15 persone per consentire l’organizzazione di turni orari per coprire il territorio (o sue zone) nelle fasce orarie più critiche.

Potrebbe interessarti

Protezione Civile Regionale: Dalle ore 22 vento forte e mare agitato

PROCIDA – La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo …

Un commento

  1. geppino pugliese

    ORMAI SIAMO AL ” D E L I R I O ” TOTALE !

    Questi sono peggio ,ma, molto peggio della Lega Nord,che per tutetare l’ordine pubblico volevano istituire le ronde.

    Dico peggio,che, per fare questa iniziativa vorrebbero pure mettere minorenni imberbi (da 16 anni in su).

    Oppure ,vorrebbero imitare,in modo,certamente,peggiore,l’ex sindaco di Procida che per farsi pubblicità

    spicciola ( ma,per me,totalmente negativa,chiamò i ” vigili padani ” ,mettendo nel ” RIDICOLO ” l’allora

    corpo dei vigili urbani e tutte le altre forze dell’ordine.

    Insomma,ragazzini già inquadrati ,oppure li possiamo definire : ” AVANGUARDISTI ” o ” giovani fasci-comunisti..” , ricordando un’altra epoca.. mah

    veramente sono sbalordito da tanto ” pressapochismo ”

    io capisco che il movente caratterizzante di tale scellerata iniziativa è solo la voglia di mostrarsi,e di far

    vedere che esistono…

    ma, come diceva il mitico TOTO’ : ” OGNI LIMITE HA UNA RAGIONE “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *