Home > procida > Scala (F.I.): L’Ospedale perde pezzi

Scala (F.I.): L’Ospedale perde pezzi

PROCIDA – Sulle continue evoluzioni che interessano la sanità procidana interviene il Commissario di Forza Italia per l’isola di Procida, Menico Scala, che in una nota scrive: “Il “Gaetanina Scotto di Perrotolo”, quello che per tutti noi è l’Ospedale, pezzo dopo pezzo, servizio dopo servizio, diventa sempre di più una scatola vuota nella quale la normalità diventa “miracolo”. 

Infatti, è notizia di questi giorni, che anche l’Otorino non verrà più sull’isola in quanto dirottato presso altra struttura ospedaliera e di conseguenza, un nuovo servizio non sarà più offerto dalla struttura stessa e ci rimane solo la speranza che possa essere nel breve sostituito degnamente.

Ricordiamo, inoltre, che il cardiologo effettua visite al Distretto, e non presso la struttura, e di tale cambiamento non ne beneficia il funzionamento dell’Ospedale in quanto è noto come sia indispensabile in tale luogo. Qui infatti, hanno bisogno di un cardiologo nelle urgenze e allorquando si ha necessità di una consulenza cardiologica per un paziente ricoverato si deve trasferire lo stesso a Pozzuoli, a spese dell’Asl e quindi dei cittadini, ovviamente.

Non vogliamo dimenticare, poi, l’assenza da anni e senza rimpiazzo del gastroenterologo e della possibilità di fare piccoli interventi in day surgery. Proprio da allora la struttura ha iniziato, nonostante i proclami, l’inesorabile declino.

Detto questo, è abbastanza sconfortante vedere una Amministrazione che, non solo non dà segni di vita sulle problematiche, ma non riesce a far migliorare un servizio necessario alla collettività, forse ci sono situazioni che non conosciamo, ma che vorremmo sapere, che lo impediscono.

In questo, come in altre questioni, non ci sarà da mettere medagliette (escluso quando facciamo selfie o gridiamo “Abbiamo vinto”) ma, è oltremodo evidente che, al di là dei sempre maggiori proclami, che probabilmente servono a nascondere il distacco tra il Sindaco ed il resto della “truppa”, quest’ultima, in ordine sparso, al grido di “facimm ammuin” cerca di marcare una sempre più impalpabile presenza”.

Potrebbe interessarti

Non tutti i ladri vengono per nuocere

PROCIDA – Un riadattamento della commedia di Dario Fo “Non tutti i ladri vengono per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *