Home > legalità > Sequestrati datteri di mare in ristorante di Pozzuoli

Sequestrati datteri di mare in ristorante di Pozzuoli

datteri di mare(c.s.) Nel corso delle normali attività di Istituto, i militari della Guardia Costiera di Pozzuoli hanno svolto un’attività di controllo a favore della tutela della risorsa ittica e dell’ambiente marino. I controlli dei militari si sono concentrati nei punti di ristorazione presenti nella zona, per verificare l’osservanza delle norme in materia di tracciabilità del prodotto ittico e commercializzazione di specie protette. L’attività di controllo, ha portato la Guardia Costiera ad intraprendere un’attività di indagine e riscontro delle notizie acquisite con l’impiego di uomini e mezzi in mare e a terra, lungo tutta la filiera della pesca.

Tale attività di monitoraggio, svolta nei giorni passati, ha consentito, di rinvenire in un noto ristorante di Pozzuoli, la illecita detenzione di circa tre chilogrammi di datteri di mare (Lithophaga lithophaga). La pesca di tale prodotto, da oltre venticinque anni, è vietata poiché provoca alterazioni ai fondali rocciosi con distruzione dell’ambiente marino: solo il trascorrere di decine di anni consente il ripristino del danno che si perpetra all’ambiente marino. I datteri di mare, che avrebbero avuto un alto valore commerciale, sono stati sottoposti a sequestro penale ed il titolare denunciato alla Procura della Repubblica di Napoli, che ha disposto la distruzione e lo smaltimento tramite ditta autorizzata. Preziose le informazioni acquisite dai militari nel corso dell’accertamento, per individuare i pescatori dediti alla pesca del pregiato mollusco e contrastarne l’illecito traffico. I controlli sull’intera filiera di commercializzazione dei prodotti ittici, continueranno serrati a tutela del consumatore nonché degli operatori del settore che agiscono nel rigoroso rispetto delle norme.

Potrebbe interessarti

ISCHIA: Sanzioni a motopeschereccio per cattura di esemplari giovanili di pesce spada

ISCHIA – Nell’ambito dell’attività volta al contrasto della pesca illegale da parte dell’Ufficio Circondariale Marittimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *