Home > Comunicati Stampa > Sequestrati quaranta esemplari di tonno rosso sottomisura

Sequestrati quaranta esemplari di tonno rosso sottomisura

novellame tonno rosso requestrato a procidaQuaranta esemplari di tonno rosso sottomisura sono stati sequestrati nella giornata di ieri dagli uomini della locale Guardia Costiera, guidati dal T.V. Sabrina Di Cuio, che hanno  denunciato tre diportisti per aver effettuato l’attività di pesca illegale. Nei loro confronti è scattata l’accusa di detenzione di novellame di tonno rosso. I tre, intenti nella pesca sportiva illegale, erano stati individuati, sorvegliati dalle prime luci dell’alba e successivamente fermati in mare con “il corpo del reato”, ovvero il tonno rosso sottomisura, a bordo della propria imbarcazione. Tra questi, esemplari da 500 grammi e di appena 25 centimetri di lunghezza. Il pescato è stato sequestrato e i soggetti individuati, deferiti alla Autorità Giudiziaria. «L’operazione – dice il comandate Di Cuio – si inquadra in una più ampia campagna di accertamento e repressione dei reati in materia di pesca marittima». Gli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo, infatti, sono intervenuti in base alla normativa comunitaria  e nazionale introdotta per evitare che la cattura di specie ittiche sottomisura abbia ripercussioni sull’ecosistema marino. La pesca del tonno rosso, infatti, è consentita solo se il pesce raggiunge i 115 centimetri di lunghezza e i trenta chili di peso. Il pesce sequestrato ieri, ben al disotto dei limiti previsti da normativa, è stato devoluto ad un istituto di beneficenza.

Potrebbe interessarti

Marittimi: Nuova procedura di infrazione UE sulla formazione della gente di mare

PROCIDA – Raccogliamo il grido d’allarme dell’armatore Salvatore Lauro che in un suo recente post …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *