Home > Trasporti marittimo: aumentano i servizi per l’isola di Procida.

Trasporti marittimo: aumentano i servizi per l’isola di Procida.

Traghetto CAREMAR alle 10,40 da Napoli per Procida e mezzo MEDMAR alle 7,30 da Ischia per Procida le ultime novità.

Il comparto dei trasporti marittimi, considerato la rilevanza che assume per la mobilità da e per le isole, è interessato da una serie di questioni quotidiane, con notizie più o meno positive, che arrivano da vari fronti. Partiamo con una battaglia vinta. Dopo due anni di tribolazioni, come ci dice il delegato ai trasporti del Comune di Procida, cap. Pasquale Sabia, possiamo segnare un punto positivo per quanto riguarda l’aumento delle corse traghetto da Napoli. Infatti, la società di navigazione CAREMAR, a far data del prossimo 20 ottobre, effettuerà una corsa di mezza mattinata da Napoli per Procida con partenza alle 10:40, arrivo a Procida alle 11:40 e ripartenza per Ischia alle 11:45. In questo modo, dice Sabia, si va a riempire un vuoto, attualmente dalle 9,05 alle 14,30, estremamente penalizzante per la comunità isolana e per i turisti.
Altra nota positiva è la risoluzione della problematica relativa agli studenti ischitani che, dal prossimo 13 ottobre, avranno a disposizione una corsa della società MEDMAR con partenza alle 7,30 da Ischia ed arrivo alle 8,00 a Procida.
Sul fronte della regionale marittima, in una delle ultime riunioni tenutesi presso gli uffici dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Campania, l’assessore Ennio Cascetta, oltre ad annunciare la riduzione del prezzo del biglietto delle compagnie di navigazione private per quanto riguarda la voce “carburante” passato da 0,50 a 0,20 per i residenti e da 1,00 a 0,60 per i non residenti, ha illustrato ai rappresentanti delle comunità locali il piano per l’acquisizione immediata, senza aspettare proroghe o avvenimenti eccezionali, della società di navigazione CAREMAR.

Tirrenia e Caremar tirate in ballo nell’ultima puntata di “Ballarò” su RAI3 per la quale il delegato Pasquale Sabia ritiene che <<la trasmissione è stata costruita per dimostrare che la TIRRENIA e la CAREMAR sono inefficienti mostrando, pertanto, le uniche due navi vecchie di tale compagnia a fronte di una flotta completamente rinnovata con navi tipo “BITHIA”. Per la CAREMAR, egualmente, non si è tenuto in nessun conto la mobilità degli isolani che la stessa società, pur con una serie di limiti, garantisce a costi contenuti>>.

Sempre seguendo il “diario di bordo” degli ultimi accadimenti, da sottolineare l’incontro avuto lo scorso 8 ottobre dai rappresentanti della Confesercenti Procida presso l’Autorità Portuale di Napoli con l’Avv. Del Mese per discutere di come migliorare i servizi forniti al Molo Beverello ed al Varco Pisacane oltre che dei diritti di approdo il cui onere è scaricato dalle compagnie di navigazione sui cittadini e sui commercianti delle isole. Da questo punto di vista il presidente dott. Pierluigi Taliercio, sostiene che <<è indispensabile che le compagnie si facciano carico di detto onere – così come previsto dal decreto 101 del 2006 dell’Autorità Portuale – senza riversarlo sui cittadini e commercianti i quali sono obbligati, senza possibilità di alternative, a prendere il traghetto per raggiungere la terra ferma.>>.
Guglielmo Taliercio

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *