Home > Trasporti > Trasporti: Troppe aggressioni ai lavoratori, è un problema di ordine pubblico

Trasporti: Troppe aggressioni ai lavoratori, è un problema di ordine pubblico

eavbus senza mezziPreoccupante nota, quella sottoscritta da FILT-CGIl, FIT-CISL, UIL TRASPORTI e UGL TRASPORTI e inviata alle varie Istituzioni locali, nella quale si pone l’accento sulle problematiche di ordine pubbliche che sempre di più investono i servizi del trasporto pubblico locale. “La grave crisi del trasporto pubblico locale in Campania – si legge – dovuta ai tagli di risorse economiche operati dal Governo centrale e dagli Enti Locali, sta determinando un futuro incerto per i lavoratori e le aziende del settore. Inoltre, la mancanza di mezzi efficienti (treni e bus) sta riducendo fortemente la quantità e qualità dei servizi offerti, creando notevoli problemi di ordine pubblico. A farne le spese, come sempre, è il “personale front-line” che viene fatto oggetto di aggressioni fisiche e verbali, nonostante sia incolpevole dei disservizi.  Le OO.SS. ed i lavoratori del T.P.L.  – continua la nota – dicono basta a tutto questo e chiedono alle Istituzioni di attivarsi da subito, ognuno per le proprie competenze e responsabilità, per garantire la manutenzione ordinaria e straordinaria dei bus e treni, ed avviare azioni sinergiche tra Forze dell’Ordine, Istituzioni ed Aziende, per prevenire aggressioni al personale ed atti vandalici. E’ necessario garantire più controlli anche attraverso presidi delle forze di polizia in punti strategici e di interscambio della mobilità collettiva. Le OO.SS. e i lavoratori del T.P.L. – conclude il documento – sono pronti a mobilitarsi se non sarà data una svolta a garanzia del personale interessato.

Potrebbe interessarti

FI: Faremo di tutto perché Procida possa avere nuovi finanziamenti per opere pubbliche

PROCIDA –  (c.s.) Nei giorni scorsi, con atti deliberativi della Giunta Municipale, il Comune di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *