Home > cultura > Un ricordo di Gerardo Marotta

Un ricordo di Gerardo Marotta

NAPOLI – Nonostante la salute oramai malferma e l’età da “senatore” (termine che ci sembra nel suo caso particolarmente appropriato) aveva ancora il candore di un bambino. Sentirlo parlare non ingenerava malinconia o semplice tenerezza, come spesso succede davanti ai discorsi dei “vecchi”, ma riempiva di energia e di entusiasmo.

Gerardo Marotta è stato un grande uomo di cultura: giurista, storico, letterato, filosofo. Ma anche un uomo impegnato nelle battaglie civili, sociali e politiche. In primo luogo nella sua e nostra città, Napoli. E però sempre con il respiro e lo sguardo rivolto all’Italia, all’Europa, al mondo.

Resta vivo e indelebile in noi il suo magistero morale a favore degli ideali e dei valori antichi della Repubblica Partenopea, di cui egli faceva continua e fiera memoria storica, e di quelli più recenti della Repubblica democratica nata dalla Resistenza, di cui la Costituzione del 1948 era ed è il migliore portato e deposito.

L’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, di cui è stato fondatore nel 1975 e autorevolissimo Presidente fino alla sua morte avvenuta stanotte, è stato per molti di noi luogo e occasione di incontro e di formazione continui, a contatto privilegiato con il meglio della intellettualità nazionale e internazionale.

All’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici Gerardo Marotta aveva donato la propria biblioteca personale, con una dotazione di oltre 300.000 volumi. Per l’Istituto ha speso fino all’ultimo, in maniera generosa e disinteressata, molti dei suoi averi. Spesso, soprattutto negli ultimi anni, in assenza di un adeguato riconoscimento e sostegno pubblico.

A lui va il nostro ricordo commosso e grato, accompagnato dall’impegno forte a seguirne l’esempio e a fare in modo, per quanto è nelle nostre possibilità, che l’opera da lui iniziata resti in vita e continui a dare gli stessi frutti che ha dato in tutti questi anni, grazie alla sua guida, alla sua intelligenza e alla sua abnegazione.

26 gennaio 2017  Il Coordinamento napoletano per la Democrazia Costituzionale

Potrebbe interessarti

Navetta Porto di Napoli, dal 10 Aprile l’EAV sarà operativa

PROCIDA – L’EAV S.R.L., rende noto che in accordo con la Regione Campania e l’Autorità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *