Home > disagi > cronaca > Migranti, Ferrandino: “No a polemica Ischia-Capri, problema più ampio”

Migranti, Ferrandino: “No a polemica Ischia-Capri, problema più ampio”

ISCHIA -“La complessa problematica dei migranti non può essere ridotta a una strumentale polemica tra Capri e Ischia: merita invece ampie riflessioni di carattere internazionale, con l’Italia che sin qui è stata ampiamente disponibile all’accoglienza, a dispetto di una sempre più manifesta incapacità dell’Unione Europea”.  Così il sindaco di Ischia, Giosi Ferrandino, in merito alle dichiarazioni del collega di Capri, Gianni De Martino, veicolate in un’intervista al quotidiano “Il Giorno” dal titolo “Meglio dirottarli in hotel a Ischia”.
“Al netto dell’uscita infelice del sindaco di Capri – prosegue Ferrandino – auspico che la Prefettura tenga conto, in sede di distribuzione dei flussi di migranti, delle peculiarità dei singoli comuni,  in particolare di quelli dalla forte vocazione turistica”. Nei prossimi giorni è attesa la convocazione, nella sede della Prefettura di Napoli, del sindaco di Ischia.

Potrebbe interessarti

Referendum Procida: Inutile scaricare responsabilità su minoranza e cittadini

PROCIDA – Sul questione referendum ed accoglienza migranti questa mattina è intervenuto il consigliere comunale …

Un commento

  1. Per che rimanere ostaggio, noi padroni in casa nostra,
    di delinquenti comuni e di frodo,
    solo per acconsentire come schiavi all’invasione, da orde di irregolari…
    per che esser costretti in casa nostra ad armarci come odierni sceriffi
    per non subire furti, rapine e stupri a titolo ” accoglienza ”
    sempre e solo a causa di compromessi governativi .
    Per che non opporci ” categoricamente ” a questo ricatto
    che è solo abuso del proprio potere politico-dittatoriale
    d’una giunta o meglio partito che difende solo chi ci offende ?
    Non possiamo opporci con un gesto plateale di diniego totale
    ad ogni abuso, o sopruso o comportamento colluso ?
    Siamo stanchi sfiduciati e quindi compromessi
    da questo corrotto sistema, che in remoto passato veniva appellato
    come dittatura e con l’ausilio delle peggiori connivenze
    si autoaffermava ” governo di paese ”
    e diffamava, denunciava senza prove, rinchiudeva…uccideva,
    chi osava opposizione…come difenderci senza armi, ne intermediari opportunisti
    che nell’attesa ci stanno vendendo al migliore offerente ??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *