Visita del Prefetto di Napoli presso i Comandi della Guardia Costiera di Ischia e Pozzuoli

ISCHIA – Nella mattinata di ieri 20 maggio 2021, il Prefetto di Napoli, Dottor Marco VALENTINI, si è recato per una visita istituzionale alle sedi dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di ISCHIA e POZZUOLI.

Nella sede di Pozzuoli il Prefetto, è stato accolto dal Comandante T.V. (CP) Cosimo PICHIERRI e dal personale in servizio dell’Ufficio Circondariale Marittimo. Al termine dell’incontro, a bordo della Motovedetta Guardia Costiera CP 280, il Prefetto ha raggiunto il porto di Ischia per poi incontrare il Sindaco del Comune di Ischia e le Forze di Polizia presenti sul territorio.

Allo sbarco il Prefetto, è stato accolto dal Comandante T.V. (CP) Antonio CIPRESSO e dal personale in servizio dell’Ufficio Circondariale Marittimo.

In occasione degli incontri con i militari del Corpo sono stati illustrati al Prefetto i compiti istituzionali delle Capitanerie di Porto, nonché le attività principali di vigilanza della costa e polizia marittima, con particolare riguardo agli aspetti demaniali, ambientali e della pesca.

Sono state quindi fornite alcune informazioni sulle molteplici attività a salvaguardia della vita umana in mare e della sicurezza della navigazione che verranno ulteriormente implementate nel periodo estivo sotto il coordinamento della Direzione marittima della Campania.

Il Prefetto si è rivolto agli uomini del Corpo testimoniando l’apprezzamento per l’impegno ed il contributo nell’adempimento quotidiano dei propri compiti istituzionali, e per il servizio reso alla collettività, anche grazie alla costante sinergia e collaborazione con tutte le istituzioni e forze di polizia che operano sul territorio, ribadendo il ruolo di responsabilità che la Capitaneria di porto esercita a sostegno dello sviluppo economico del settore marittimo locale ed in particolare nei collegamenti fra la terra ferma e le isole minori.

Potrebbe interessarti

Cutrignelli (UIL Scuola): Noi sempre al fianco dei lavoratori

PROCIDA – Il 29 aprile scorso, presso l’Istituto Professionale per i Servizi dell’Enogastronomia e dell’ospitalità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.