Home > Vittoria nell'amichevole di Barano, è 3-2!

Vittoria nell'amichevole di Barano, è 3-2!

In gol Bottone, Intartaglia e Autiero

BARANO 2 – 3 ISOLA DI PROCIDA

BARANO: Circello, Napoleone, Ferrari, Monti, Postiglione, Riccio, Mennella, Di Meglio, D’Isanto, Oratore, Ruffo. Sono entrati Tursi, Di Scala L., Patalano, Arcamone, Elia, Ariel, Baldino, Farina S. All. Bilardi.

ISOLA DI PROCIDA: Lubrano, Di Dato, Franco, Gargano, Autiero, Carabellese, Del Gaudio, Di Spigna, Intartaglia, Bottone, Malgieri A. Sono entrati Capodanno, Aiello, Costagliola And., Costa Ant., Esposito, Siniscalchi, Ambrosino, Urzitelli, Parascandola. All. Citarelli.

ARBITRO: Piro di Napoli.

RETI: nel p.t. 11’ D’Isanto, 34’ Bottone (rig.); nel s.t. 3’ Intartaglia (rig.), 10’ Oratore, 24’ Autiero.

Seconda amichevole stagionale per l’Isola di Procida, ieri pomeriggio ospite del Barano, al suo primo test in assoluto sotto la nuova gestione Bilardi. Passi in avanti per la squadra di Citarelli dopo la netta sconfitta di mercoledì contro la Primavera del Napoli. In spolvero Bottone, già in discreta forma, e Autiero, autore di un’ottima prestazione. Assenti il neo acquisto Claudio De Rosa (trequartista ex Vico) per un fastidio alla caviglia, Massimo Malgieri e Lorenzo Costagliola per affaticamento dovuto ai primi giorni di preparazione. Il portiere Capece si aggregherà al gruppo nella giornata di domani. Citarelli ha schierato un 4-4-2 con Alessandro Malgieri improvvisato centravanti al fianco di Bottone; in mediana Di Spigna affiancato a Del Gaudio, con Carabellese e Intartaglia sugli esterni. In difesa il nuovo arrivo Gargano (‘90), affiancato da Franco. Il Barano, con qualche giorno di allenamento in più schierava come punta centrale Oratore con Gianluca Ruffo a sinistra e D’Isanto a destra. A centrocampo Di Meglio, Mennella e Riccio. Difesa a quattro con Postiglione e Monti centrali, Napoleone e Ferrari terzini, Circello tra i pali. A causa del gran caldo, si spostano le panchine lato tribuna. Mister Bilardi si sgola per le prime indicazioni tattiche. Citarelli è tranquillamente seduto al fianco di Matteo Lubrano e del d.g. Nicola Crisano. Parte subito forte il Procida che dopo appena 3’ costruisce la prima occasione. E’ Gargano a deviare un cross di Intartaglia con Circello che blocca. Arriva immediata la risposta del Barano con il portiere Lubrano che è costretto a deviare sul palo una punizione di Ruffo. All’11’ il vantaggio. D’ Isanto, appena entrato in area, punta Autiero e trova una conclusione vincente (palla sotto la traversa). Al 32’ è Bottone a regalare spettacolo con una serie di finte e un cross sul secondo palo per l’accorrente Di Dato, la cui conclusione viene respinta da un super Circello. Al 34’ il pareggio: su traversone di Carabellese, Postiglione cicca il rinvio colpendo la palla con un braccio. L’ arbitro indica il dischetto e Bottone spiazza Circello. Un discreto Barano nel primo tempo, ordinato tatticamente. Il Procida fa maggiore possesso palla «ma la condizione fisica è approssimativa avendo iniziato da poco la preparazione», ci dice mister Citarelli. Nella ripresa arriva subito il vantaggio procidano: il neo entrato Tursi atterra Bottone in area con Intartaglia che trasforma dagli undici metri. Al 10’ gli aquilotti impattano con Oratore, che sottomisura devia un cross di Ruffo su punizione. Al 24’ Aiello crossa dalla destra per l’accorrente Autiero che con un tiro di controbalzo di sinistro indirizza la palla sotto la traversa battendo l’incolpevole Circello per il definitivo 3-2. Negli ultimi 20’ il Procida gestisce palla, mettendo in mostra i giovani, soprattutto il difensore centrale ’94 Luca Esposito. Nessun sussulto fino alla fine fatta eccezione per l’espulsione del giovane Baldino.

Add. Stampa Mario Lubrano Lavadera

Potrebbe interessarti

Camera di Commercio di Napoli: Pronti due milioni di euro per i Comuni

PROCIDA – Il nuovo corso della Camera di Commercio di Napoli mette in campo una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *