Adda venì Baffone!!!!

CAMPANIA: FONDI UE 2005-2009, PROCURA NAPOLI APRE INCHIESTA DOPO DOSSIER ISPETTORI MINISTERO. INDAGINE ANCHE SU INCARICHI (ANSA) – NAPOLI, 9 GEN – La Procura della Repubblica di Napoli ha aperto un’indagine conoscitiva sulle spese della ex giunta regionale, guidata da Antonio Bassolino, puntando i riflettori sia sull’utilizzo dei fondi Ue che sugli affidamenti di incarichi di consulenza.

Secondo quanto scrive Il Mattino, il fascicolo e’ stato affidato al pm Ettore La Ragione e non ci sono al momento indagati iscritti. La Procura ha acquisito il dossier preparato dagli ispettori del ministero dell’Economia che hanno esaminato i bilanci della gestione della Regione, negli anni scorsi, che hanno evidenziato l’utilizzo dell’indebitamento non per gli investimenti ma per finanziare la spesa corrente. Agli atti dell’inchiesta anche gli articoli dei quotidiani che si sono occupati della vicenda. Gli ispettori ministeriali avevano scritto nel loro rapporto finale che erano stati utilizzati fondi Ue, anche per ”sagre, feste di paese e segnaletica stradale”.

Nell’elenco finito nel dossier degli ispettori ministeriali anche i 3 milioni per finanziare eventi come la Bit di Milano, il Vinexpo di Bordeaux, il Fruit logistica di Berlino, il Prowein di Dusseldorf. Emigld ancora, 10,5 milioni di fondi Por per finanziare in parte il Capri film Festival, il premio Caruso 2008, la 62esima edizione del Premio Strega, la dodicesima edizione di Quattro notti e piu’ di luna piena a Benevento, il festival Benevento citta’ spettacolo, il concorso ippico in piazza del Plebiscito, la Piedigrotta 2008, il Maggio dei Monumenti. Altri contributi per il Festival della Taranta, Mare Moda Capri 2007, il Neapolis Festival, il concerto per Maria, il Premio Charlot. Gli affidamenti di consulenze, inoltre, e’ questa l’ipotesi sulla quale la Procura dovra’ far luce, potrebbero aver inciso nello sforamento del patto di stabilita’ che era previsto per gli enti locali. Tra gli incarichi sui quali si vuol far luce, ci sono la ‘Missione sorriso, con interviste a turisti per valutare il gradimento della citta’, i 10 mila euro per la ricerca sul patrimonio genetico autoctono del melo, la sagra del carciofo di Paestum e la fiera internazionale del bovino da latte.  E addirittura un corso ai popoli caraibici per fare differenziata, quella che a Napoli non si riesce ancora a far decollare.(ANSA)

Potrebbe interessarti

Vento e1537792660159

Allerta meteo Arancione, in arrivo venti forti da sud

PROCIDA -La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo sull’intero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *