Golfo di Napoli: Sindacati preoccupati della crisi dei trasporti marittimi privati

I Segretari Regionali dei Sindacati FILT-CGILl, FIT-CISL e UIL della Campania, nel tentativo di trovare una soluzione alla questione della mancata proroga delle concessioni agli armatori privati che operano nel Golfo di Napoli, hanno inviato una lettera al Prefetto di Napoli e alla Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, chiedendo un incontro urgente per discutere dei servizi di trasporto passeggeri e merci nel Golfo di Napoli, in considerazione delle scadenze del piano triennale dei collegamenti marittimi.

Viene sottolineato il fatto che l’incontro informale avuto il 12 gennaio u.s. con l’Assessore ai trasporti della Regione Campania non ha avuto alcun esito positivo.

Il confronto va riaperto per individuare soluzioni che portino a scongiurare il gravissimo rischio per i servizi essenziali agli isolani tra i quali anche il trasporto dei rifiuti solidi urbani e del materiale infiammabile, e per l’occupazione dei marittimi attualmente impiegati presso le compagnie private.

Potrebbe interessarti

Marina Grande e1540714935649

Covid-19, l’emergenza ha colpito anche la nautica da diporto

di Nicola Silenti da ilsarrabus.news Nel comparto marittimo non possiamo ignorare le difficoltà che incontrano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *