Home > cronaca > Casamicciola: Ancora a vuoto i tentativi per spostare la nave

Casamicciola: Ancora a vuoto i tentativi per spostare la nave

tourist ferry boat arenatodi Gennaro Savio

A Casamicciola Terme la nave utilizzata per il trasporto delle merci Tourist Ferry Boat Primo è arenata ormai quattro giorni presso la spiaggetta antistante il Pio Monte della Misericordia. Dopo i vari tentativi andati a vuoto nei giorni scorsi con alcuni traghetti della Medmar e un rimorchiatore che hanno provato a riportarla verso il largo e dopo che con un lungo scavo si è provveduto a liberare quanto più è possibile la carena dell’imbarcazione dalla morsa della sabbia, la nave Bilton con un lungo cavo d’acciaio ha provato a rimorchiare la nave arenata ma, purtroppo, un anello della catena di collegamento al cavo si è improvvisamente spezzato durante il tentativo di “tiro”. Rispetto ai tentativi effettuati nei giorni scorsi, oggi un dato positivo c’è stato ed è il fatto che la nave si è spostata di un paio di metri. Le operazioni di rimorchio dovrebbero riprendere nella giornata di domani ma intanto tra le centinaia di persone assiepate sul lungomare per assistere alle operazioni di recupero c’è chi si chiede che fine farà la sabbia di colore scuro che si sta rimuovendo sull’arenile tenendo conto che è anche impregnata dalla melma puzzolente che fuoriesce dall’alveo sottostante via Pio Monte della Misericordia e, soprattutto, perché non si alleggerisce il carico della nave  svuotandola dei camion presenti alcuni dei quali pieni di bombole di gas vuote. Ma non è tutto. In riferimento all’incidente accaduto al “Turistone” tutti sembrano confermare che la maggiore responsabilità di quanto accaduto è da addebitare alle difficili condizioni meteo marine. A questo punto ci si chiede: perché allora le partenze di alcune imbarcazioni non sono state fermate? Domande, queste, che rivolgiamo direttamente alle Istituzioni competenti. Intanto il nostro pensiero non può che andare al Comandante e all’equipaggio della nave ormai da quasi cinque giorni “prigionieri” della secca su cui si è arenato il traghetto e ai loro congiunti.

 

Potrebbe interessarti

CASAMICCIOLA, TOMBOLATA DI SOLIDARIETA’ AL CAPRICHO

(c.s.) Il Natale deve essere un momento di serenità, svago e divertimento, ma non dimenticare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *