Ci lascia Antonio Sasso, la capacità dell’uomo umile e di strada di interpretare i reali bisogni della gente

PROCIDA – Ci lascia Antonio Sasso ed affidiamo un suo ricordo al suo “compagno” Giuseppe Giaquinto: “Antonio Sasso, conosciuto da tutti come “Antonio a’ fiacca”, resterà nel ricordo di tutti noi come un “passionario” della politica. Impresse sono nella mente le sue tante battaglie politiche e sociali, specie quelle per garantire ai procidani una sanità efficiente ed assicurare il diritto alla salute a noi isolani. Da non dimenticare il suo ruolo in consiglio comunale, quando dai banchi dell’opposizione faceva sentire la sua voce e portava all’attenzione problematiche sociali di indubbia valenza ed interesse. Memorabili pure i suoi comizi in piazza, sempre pieni di calore, di colore e soprattutto di invettive contro chi non si prodigava nell’interesse dei cittadini procidani.

Antonio è stato uno di quegli esempi di militanza politica dove la capacità dell’uomo umile e di strada di interpretare i reali bisogni della gente cozzava frequentemente contro l’insensibilità delle istituzioni a tutti i livelli. Ma lui era uno che non si arrendeva facilmente. Marina Grande era il suo quartiere generale ma in occasione delle competizioni elettorali e delle iniziative di propaganda e di attivismo politico si spingeva ovunque sul territorio, sempre alla ricerca del dialogo con la gente.

La sua innata vocazione lo collocava dalla parte degli ultimi, di quelli in difficoltà ma soprattutto era quella di battersi contro ogni forma di ingiustizia e per i diritti dei cittadini.

Grazie di tutto caro Antonio. E’ stato sempre difficile convincerti che in politica c’è bisogno di mediazione e di compromessi. Ma su una cosa oggi siamo tutti d’accordo: sei stato un esemplare cittadino, un onesto politico, un generoso combattente, un amico leale”.

Potrebbe interessarti

Stupore e meraviglia

Di Michele Romano Il filosofo Emmanuel Kant dice: “Due cose in me destano stupore e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *