Home > Insieme per Procida: E’ TUTTO VERO!

Insieme per Procida: E’ TUTTO VERO!

Riceviamo e pubblichiamo il testo del manifesto che il gruppo Insieme per Procida ha affisso ieri 15 dicembre,  sull’emergenza Rifiuti a Procida e di seguito il testo del volantino sullo stesso argomento.

E’ TUTTO VERO!

E’ VERO che con delibera di Consiglio Comunale del 30 Novembre u.s. la maggioranza ha approvatol’aumento dell’11% della T.I.A.
E’ VERO che “Insieme per Procida” si è opposta a tale decisione ritenendo illegittima la retroattività per il 2010.
E’ VERO che non avendo rispettato la percentuale minima di raccolta differenziata, nel 2011 saremo soggetti ad aumenti per sanzioni e per costi di discarica.
E’ VERO che altri comuni, a noi vicini, hanno da tempo superato tale percentuale grazie ad un programma efficiente di raccolta differenziata dei rifiuti.

Ma chiudiamo le polemiche!
E’ ora di costruire TUTTI INSIEME un progetto serio e definitivo di raccolta differenziata dei rifiuti.

Domenica 19 Dicembre, alle ore 11, presso la nostra sede di via Roma ci sarà un incontro sull’argomento.

Siete tutti invitati
www.insiemeperprocida.it

Testo del volantino

La verità fa male.
Ci addolora enormemente vedere un manifesto che butta fango sull’Opposizione, denigrandola ingiustamente. Un comportamento politico gravissimo anche dal punto di vista morale che offende l’intera cittadinanza.
Lo ribadiamo con forza. La verità è solo questa: l’Amministrazione ha votato in Consiglio Comunale un aumento dell’undici per cento per l’anno 2010 motivandolo con l’aumento del costo di discarica e con la penale per non avere raggiunto il 35% di raccolta differenziata, ma sostengono che è un “appostamento economico”!
E’ vero che l’aumento non avrà effetto sulla TIA 2010. Infatti il nostro gruppo si era opposto all’aumento ritenendo illegittima la retroattività per il 2010. Ma è vero anche che non avendo rispettato la percentuale minima di raccolta differenziata nel 2011, saremo soggetti ad ulteriori aumenti tariffari per sanzioni e per costi di discarica
D’altronde posticipare il disavanzo che deriva da:

-cattiva gestione
-personale in esubero
-inefficienza della raccolta e del servizio di esazione

è una scelta demenziale!
In effetti stanno nascondendo la polvere sotto il tappeto fino a quando il tappeto sarà cosi alto che non ci si potrà più camminare sopra! Prima o poi i nodi verranno al pettine e pagheremo tutto anche con gli interessi!
E loro non trovano di meglio che prendersela con Bassolino! Lo stesso Bassolino che, a nostro avviso sbagliando, gli finanziò e festeggiò con loro i cassonetti interrati, monumento alla miopia amministrativa (nel migliore dei casi).
E’ vero, parliamo di raccolta differenziata, e sappiamo bene che in Campania non c’è un solo centro di compostaggio.
Ma lo sanno anche a Monte di Procida, a Ischia, a Portici.
Ma, nonostante questo, i nostri vicini fanno la raccolta differenziata e non hanno l’emergenza che abbiamo noi. Basta fare una telefonata
a qualche conoscente in questi comuni per sapere se è vero.
Inoltre questi comuni più virtuosi, possono permettersi di non fare aumenti, perchè da loro la parte di rifiuti da consegnare in discarica
è minima e possono tranquillamente assorbire l’aumento del costo.
Oltre a ciò, i nostri vicini non sono soggetti alla penale perché il 35% di differenziata lo hanno superato da un pezzo mentre noi
dopo il terzo (o quarto) tentativo siamo solo al 18%!
E’ vero, anche gli amministratori regionali si nascondono dietro al dito e per il momento non ci chiedono la penale, così come non è
stato commissariato il servizio. Ma è pur scritto che questa penale la dovremmo pagare per cui la possono esigere in qualsiasi momento.
Se quanto abbiamo scritto è anche solo in parte falso siamo pronti a fare pubblica ammenda perché abbiamo fatto della trasparenza e della lealtà il nostro cavallo di battaglia.
Ricordiamo ai cittadini che l’Opposizione ha il dovere di controllare chi amministra i soldi pubblici e di informare tutti i cittadini per amore della verità.

ComunicatoStampa
Insieme per Procida

Potrebbe interessarti

I rifiuti ingombranti, legno e metalli, vanno conferiti provvisoriamente in Via Libertà 97

Il Responsabile della II Sezione, dott.ssa Rita Barone, con nota  prot. N. 17474 del 10/12/2014, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *