Cutrignelli (UIL Scuola): Noi sempre al fianco dei lavoratori

PROCIDA – Il 29 aprile scorso, presso l’Istituto Professionale per i Servizi dell’Enogastronomia e dell’ospitalità Alberghiera Lucio Petronio di Pozzuoli, si è tenuta l’assemblea congressuale distrettuale della UIL Scuola RUA (distretti 24, 25, 40 e 41 che comprende anche le isole di Ischia e Procida) con all’ordine del giorno la formazione delle neoelette RSU e dei TAS così come l’elezione dei delegati territoriali.

La scuola, agenzia educativa vitale di una comunità, negli ultimi anni è stata presa di mira da provvedimenti normativi ripetuti che, di fatto, hanno finito per snaturarne l’essenza. Con l’arrivo della pandemia da SARS COV 2, poi, sono emerse le tante criticità derivanti dalle tante “riforme” e “controriforme” applicate negli ultimi decenni e dai tanti tagli effettuati. Ma i docenti, così come il personale tecnico amministrativo ed i collaboratori scolastici, non si sono persi di coraggio ed hanno resistito a quest’onda durissima quanto inattesa.

A presenziare la giornata di lavoro, ricca di spunti di riflessione, Pino Turi, segretario nazionale UIL SCUOLA, che nel suo intervento ha sottolineato come: “C’è un popolo (quello napoletano) che sa reagire in una nazione dove sono tutti rassegnati. È a voi che la UIL si rivolge. Il sindacato è “un’esigenza” nata per difendere i diritti dei lavoratori più deboli. La questione è una sola: il sindacato deve essere in grado di modificare una situazione di fatto. L’attuale appiattimento dei valori ci impone una scelta. La scuola deve trasferire il valore critico, la capacità di pensare con la propria testa. Questa è la vera lotta alla povertà, alla debolezza politica: i tagli cosa sono se non l’applicazione del liberismo? Ridurre il pubblico per potenziare il privato. Bisogna uscire dalla logica dell’individualismo, bisogna potenziare il concetto di comunità per poter vincere contro le logiche di potere. L’essenza del sindacato è il contratto. Tanti individui che si mettono insieme per raggiungere un compromesso e tutelare i diritti di tutti”.

La colonna storica della UIL Scuola RUA di Napoli e della Campania, e non solo, Luigi Panacea ha inoltre sottolineato: “C’è una costante crescita dei consensi per la UIL, con una partecipazione complessiva che ha raggiunto oltre l’85%, a fronte di una politica che spesso non mantiene gli impegni presi. L’auspicio è che nel prossimo futuro ci sia un reale investimento nel settore della scuola a partire dai contratti, all’organico, al reclutamento”.

Per Nicola Cutrignelli, Responsabile dell’Area Flegrea: “Il grande successo con oltre 3.700 voti ottenuti nelle scuole dell’Area Flegrea alle recenti elezioni delle RSU dello scorso 5-6-7 aprile ci dà ulteriore stimolo per proseguire il nostro lavoro quotidiano tra i lavoratori alle prese con problematiche e burocrazia crescente. Noi della UIL Scuola ci mettiamo la faccia e ringrazio tutte le RSU e i TAS che con passione sono sempre in prima linea”.

Nell’ambito dell’Assemblea nominati i delegati per l’Assemblea regionale, per il Distretto 24: Aniello Poerio, Lia Cacciapuoti, Armando Ambrosio ed Emilia Sorrentino; per il Distretto 40-41: Raffaele Perrone, Massimiliano Esposito, Riccardo Conti, Antonella Camardella.

Potrebbe interessarti

La Chiesa e la mancanza di vocazioni

Di Giacomo Retaggio Qualche giorno fa mi giunse un messaggio di don Vincenzo Vicidomini, parroco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.