Home > Dino Ambrosino: il PD sarà garante delle battaglie politiche fatte negli ultimi anni.

Dino Ambrosino: il PD sarà garante delle battaglie politiche fatte negli ultimi anni.

Sull’isola di Procida aumenta il fermento in vista delle prossime elezioni comunali. I gruppi si incontrano e cercano intese per presentarsi all’appuntamento con nuovi schieramenti che presentano inedite composizioni.
Per il capogruppo del Partito Democratico Dino Ambrosino, il PD si muove in questo contesto con l’obiettivo di proporre agli isolani un solida alternativa di governo, fatta di persone motivate e competenti, unite dalla comune voglia di riscatto per Procida.
Negli ultimi mesi, sottolinea Ambrosino, il PD è stato presente in tutte le occasioni di dibattito pubblico con l’intento di trovare punti in comune con le forze presenti sul campo. Ci siamo mossi con i gruppi politici che si riconoscono nel centro-sinistra, con i movimenti civici e le nuove aggregazioni di cittadini. Insieme abbiamo condiviso una bozza di progetto politico e l’individuazione delle priorità dell’azione della prossima Amministrazione Comunale.
Non sono mancate, da parte nostra, le proposte, anche in merito all’individuazione del candidato Sindaco di questa compagine. Purtroppo però sia il metodo delle primarie, sia un candidato diretto del PD, non hanno trovato in questo contesto un sostegno adeguato, salvo rarissime eccezioni.
Ricordo, continua Dino Ambrosino, la proposta di candidatura di Giuliana Di Fiore, ex assessore all’ambiente della Provincia di Napoli, indicata da un gruppo di associazioni come il personaggio che avrebbe potuto superare le opposte rivendicazioni di PD e Procida Insieme. L’obiettivo dichiarato di tutti era quello di favorire un’intesa tra i due soggetti più organizzati, e per questo si è lasciata cadere sia la proposta del metodo delle primarie che quella del candidato PD.
Considerata questa situazione, il Partito Democratico ha dato vita a quello che auspicavano in tanti, ovvero un’intesa forte con Procida Insieme. Si è ceduto al “centro” del raggruppamento politico l’onere e l’onore di individuare il candidato Sindaco riservando al PD la seconda carica dell’Amministrazione. A partire da tale punto di riferimento il gruppo politico si allargherà, con l’inclusione di quanti vorranno dare un contributo per il futuro governo dell’isola.
Si badi bene, è questa la reale scelta di coraggio! Avere il senso di responsabilità di offrire al paese un’alleanza competitiva non significa aver paura di correre da soli. Il vero coraggio ci vuole per amministrare Procida dopo gli anni di degrado di Muro e Lubrano, non per fare una lista destinata ad eleggere uno o due consiglieri di opposizione.
In questa alleanza, secondo Ambrosino, il PD sarà garante delle battaglie politiche fatte negli ultimi anni, sarà portatore di idee e proposte politiche qualificanti ed innovative. Avremo l’opportunità di concorrere per vincere le elezioni assicurando ai nostri elettori un progetto politico che finalmente darà frutto. Per noi sarà una grande sfida: dobbiamo cogliere l’opportunità di mettere in pratica quanto predichiamo da anni. In modo particolare pensiamo ai giovani: bisogna cogliere tutte le opportunità di sviluppo ad iniziare da Terra Murata e Vivara per creare nuovi posti di lavoro a Procida, numerosi e qualificati, che consentano di invertire il triste fenomeno dell’emigrazione di energie. Nel centro-destra, viceversa, conclude Dino Ambrosino, si brancola nel buio. Il Sindaco uscente, naturale candidato al secondo mandato, non raccoglie il consenso di tutta la sua maggioranza. Si susseguono voci che danno questo o quel candidato in pista, con il risultato di logorare chi oggi porta ancora la croce dell’Amministrazione in carica. E’ un’altro segnale della sconfitta imminente: l’incapacità di una sintesi efficace tra le diverse anime della coalizione.

Potrebbe interessarti

Pubblicato nella radio del Procidano il Consiglio Comunale del 30 aprile 2014

In questo Consiglio: Esame ed approvazione del rendiconto finanziario 2013; Modifiche ed integrazioni Regolamento Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *