Home > politica > Dopo le primarie regionali si alza la voce critica del Partito Democratico procidano

Dopo le primarie regionali si alza la voce critica del Partito Democratico procidano

partito democratico procida– Il giorno dopo il voto per la elezione del Segretario Regionale e dell’Assemblea Regionale della Campania del Partito Democratico molte realtà locali, e tra esse il Circolo di Procida, non possono fare altro che registrare un’affluenza nettamente inferiore a quella delle precedenti consultazioni che avevano chiamato alle urne centinaia tra iscritti e simpatizzanti del Partito stesso. Sull’isola di Graziella, infatti, hanno votato solo 20 elettori che hanno dato la maggioranza delle preferenze al candidato più giovane Michele Grimaldi (14 voti), seguito dall’On. Guglielmo Vaccaro (4 voti) e dalla neo-eletta Segretaria Regionale On. Assunta Tartaglione (2 voti).

“Le ragioni di questi dati – si legge in una nota diramata dal Circolo PD di Procida – vanno però ricercate nel dibattito che anima da tempo molti circoli locali del PD, tra cui il nostro. Alla convocazione delle elezioni primarie regionali del 16 febbraio scorso ci si è interrogati sull’effettivo valore di questo strumento di consultazione, invocato per ogni carica rappresentativa, talvolta senza essere preceduto da un reale confronto sui contenuti e le proposte. Sicché l’avanzamento stesso delle candidature finisce per essere espressione unicamente del potere che questo o quel capo-corrente rivendica all’interno del partito. Ci siamo detti che questo non era e non è il PD che vogliamo, specie nella nostra regione. Abbiamo pertanto espresso – continua il documento – le nostre posizioni critiche ai rappresentanti provinciali e regionali del Partito Democratico attraverso uno scritto col quale abbiamo invitato ad una rivisitazione dello statuto (di cui peraltro oggi si discute) e ad una migliore “gestione” delle elezioni primarie, sin dalla fase della formulazione delle candidature, attraverso una vera consultazione dei territori coinvolti. Abbiamo rivendicato come Circolo PD di Procida il nostro ruolo di “base” pensante e critica, a diretto contatto ed a servizio dei nostri simpatizzanti.

Ed è proprio per il rispetto nei confronti di questi, ed anche solo di un unico elettore, che abbiamo deciso – a maggioranza dei presenti – di organizzare l’appuntamento, riguardo al quale abbiamo garantito informazione e presenza continuativa dalle 8.00 alle 20.00 presso il seggio elettorale.

Desideriamo con il nostro gesto (modesto nella portata, ma di profonda convinzione) – conclude il documento –  ricordare ai vertici del Partito Democratico che i Circoli locali devono poter essere i maggiori ispiratori delle iniziative e delle scelte politiche del Partito, proprio perché ne raccolgono le critiche e le delusioni dalla viva voce dei cittadini.”

Potrebbe interessarti

“Procidani si nasce ed io lo nacqui” di Giacomo Retaggio. Questa sera al Marina di Procida

PROCIDA – “Procidani si nasce ed io lo nacqui” così, in questa calda estate del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *