Home > cronaca > Forio: Famiglia di otto persone esce “miracolosamente” indenne dall’incendio della propria casa ma ora necessita della solidarietà di tutti gli isolani e dell’impegno delle istituzioni per trovare un’abitazione provvisoria

Forio: Famiglia di otto persone esce “miracolosamente” indenne dall’incendio della propria casa ma ora necessita della solidarietà di tutti gli isolani e dell’impegno delle istituzioni per trovare un’abitazione provvisoria

incendiodi Gennaro Savio

All’improvviso divampano le fiamme, tutto prende fuoco in pochi istanti mentre una coltre di fumo nero rende l’aria irrespirabile. Comincia così il disperato fuggi-fuggi generale. C’è chi riesce a mettersi in salvo uscendo dalla porta e chi è costretto a lanciarsi in strada dalla finestra. Momenti di terrore ma fortunatamente tutti i componenti della famiglia De Luciano, ben otto persone, sono usciti indenni dall’incendio che ha completamente distrutto la propria abitazione. Siamo in via Borbonica, nella parte alta del Comune di Lacco Ameno e questa casa, di cui ormai restano solo mle mura annerite, ci vivono mamma Anna, papà Pino e i loro sei figli il più grande dei quali appena maggiorenne. E mentre mamma Anna da casalinga è impegnata a crescere i sei bambini, papà Pino lavora da mattina a sera per poter portare il pane a casa. Si tratta di una coppia di onesti e instancabili lavoratori ammirata da tutta la collettività isolana per l’amore e l’abnegazione con cui sono impegnati a crescere i propri figli. Una coppia di genitori che per portare avanti la numerosa famiglia, sostiene sacrifici di vita inenarrabili e che al momento necessita dell’aiuto di tutti gli isolani, ma, soprattutto, del sostegno delle Istituzioni, Comune in testa, che dinanzi ad un dramma umano e sociale del genere non possono esimersi dall’intervenire immediatamente e garantire, ad horas, il diritto ad un’abitazione provvisoria per la famiglia De Luciano in attesa che la loro casa venga ristrutturata. Nel momento dell’incendio uno dei ragazzi si stava facendo la doccia e solo il provvidenziale e coraggioso intervento di papà Pino gli ha salvato la vita. Mamma Anna è stata l’ultima ad abbandonare la casa e non potendo uscire dal portone, si è lanciata dalla finestra spezzandosi un piede. Tra le cose andate in fumo, è veramente straziante vedere i giocattoli e i bambolotti dei bambini giacere bruciati sul pavimento di casa e nel cassonetto dei rifiuti. Bambolotti e orsacchiotti che per anni hanno animato la vita dei piccoli De Luciano i quali, ora, vivono un dramma nel dramma non potendoli più riabbracciare. Chiediamo con forza all’amministrazione comunale di Lacco Ameno guidata da Carmine Monti che alla famiglia De Luciano venga messa a disposizione ad horas un’abitazione provvisoria in attesa che l’abitazione andata in fiamme venga ristrutturata.

Potrebbe interessarti

Anche i porti dell’Isola d’Ischia inseriti tra quelli designati dalla commissione internazionale per la conservazione delle risorse ittiche

ISCHIA – I porti di Ischia e Forio sono stati recentemente inseriti nel registro internazionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *