Home > Comunicati Stampa > Giovanni Scotto di Carlo: “Sono sereno”

Giovanni Scotto di Carlo: “Sono sereno”

gianni scotto di carloRiceviamo e pubblichiamo

In merito all’articolo comparso il giorno 30 settembre 2015 sulla testata il Golfo dal titolo “Il Comune foraggia il “suo” consigliere” e agli articoli comparsi su Il Dispari tengo innanzitutto a precisare che ho conferito incarico al mio legale di agire immediatamente a tutela del mio buon nome e reputazione, anche avverso diverse calunnie apparse nell’occasione su altri giornali e social network, fondate su notizie del tutto false.

Inizio col dire che l’evento il “Trofeo del mare di Procida V Repubblica Marinara” affidato ha avuto un enorme successo ed ha prodotto una grande partecipazione e risonanza mediatica nell’ambiente del turismo sportivo e naturalistico, e dunque promozione turistica per l’isola di Procida in quel settore.

L’evento ha visto coinvolte altre associazioni sportive e diversi operatori turistici e commerciali che con l’ottimo lavoro svolto ne hanno determinato il successo, così come previsto dal progetto “Itinerari Procida” finanziato dalla regione attraverso il PAC 2015 (programma di eventi Promozionali).

L’Associazione Canottieri – che è unica sull’isola ed è attiva sin dal 2005 senza scopo di lucro – ha organizzato l’evento proprio perché incentrato su gare di canottaggio e sport d’acqua: grazie all’esperienza ed alle relazioni coltivate negli anni ha potuto coinvolgere associazioni e sportivi di livello internazionale (Tra cui Campioni del Mondo ed olimpionici).

Si è scelto di affidare il suddetto evento all’associazione Canottieri Procida, quale unica associazione sul territorio in tale settore, come strumento per coordinare ed organizzare un evento complesso ed articolato per numero di discipline (Canottaggio Costal Rowing, Pallanuoto in mare, vela o’pen bic, Acquathlon) e gestione fra terra e mare di gare che si sono molto spesso disputate contemporaneamente e che ha richiesto la collaborazione di altre associazioni e le prestazioni di diversi operatori turistici e commerciali i quali hanno fornito servizi ed attrezzature necessari, ospitalità alberghiera, ristorazione, servizio transfert, attrezzature sportive, noleggio imbarcazioni, premi ad ospiti e partecipanti alle gare, gadget, costi in molti casi anticipati dalla associazione stessa essendo il finanziamento erogato nella migliore delle ipotesi verso la metà dell’anno 2016.

Tengo a precisare che la suddetta associazione non ha scopo di lucro e che pertanto non vi sarà suddivisione di nessun utile sulle somme assegnate, e che anzi ha provveduto ad anticipare dette somme per vedersele eventualmente rimborsate tra diversi mesi. L’Associazione infatti produrrà relativa documentazione all’ente erogatore in base alla quale riceverà il rimborso spese dal finanziamento nelle modalità e nei tempi previsti dalla legge.

Nonostante ciò, proprio a scanso di comodi e pretestuosi equivoci ed evitare strumentalizzazioni politiche, avevo già ritenuto opportuno dimettermi dalla mia carica di Presidente e da ogni altro ruolo e a cambiare sede legale della stessa. Pertanto nessun guadagno dell’associazione e nessuna carica del sottoscritto all’interna della stessa! Riportare notizie opposte, peraltro facilmente reperibili in quanto pubbliche, significa infamare e calunniare gravemente a mezzo stampa il sottoscritto senza alcun fondamento. Non mi presto a questo gioco e adirò le vie legali per rendere giustizia. Sono sereno. Ringrazio tutti coloro che mi hanno manifestato amicizia e stima; serenamente continuerò ad impegnarmi negli ambiti delle deleghe assegnatemi con la stessa energia ed entusiasmo per generare ad ogni occasione opportunità di crescita per la nostra comunità e il nostro territorio.

 

Giovanni Scotto di Carlo

 

Potrebbe interessarti

Procida: Accoglienza migranti atto irresponsabile e gravissimo

di Geppino Pugliese PROCIDA – Il titolo può dare adito a qualche dubbio o incredulità, …

8 commenti

  1. solo chi non fa non sbaglia…..e se consideriamo che nella lista ci sono molti esponenti del mondo associativo e volontario calugne del genere avverrano di continuo….andate avanti e non vi curate di loro che la procida che vorrei e piena di eventi e di iniziative…..

  2. Per favore, la finiamo di prenderci in giro? Ma ci rendiamo conto di cosa è stato fatto? E di quali calunnie si parla se in Comune si sono presentati i Carabinieri!!!!
    Ma fatemi il piacere!!!!!!!!!!

    • francesco scotto

      Sembra che i carabinieri hanno raccolto i documenti al comune a seguito della denuncia per diffamazione a mezzo stampa fatta per alcuni articoli che evidentemente non dicevano la verità.

  3. Credo resti il fatto. L’Associazione Canottieri, presieduta dal consigliere di maggioranza con delega al turismo, ha ricevuto incarico diretto, senza gare pubbliche o altro, per un valore di EURO 14.860,00 (basti vedere la determina sull Albo Pretorio).
    Ogni cittadino ora si faccia la sua idea!

    • francesco scotto

      Caro Franco, la diffamazione consiste proprio in quello che hai detto tu. L’associazione non è presieduta dal consigliere e l’associazione non ha ricevuto alcun incarico diretto, ma solo la possibilità di organizzare un evento e di avere a disposizione un badget di spesa da documentare e rendicontare. L’associazione è fatta di volontari che non percepiscono niente per tutto il lavoro fatto.

      • I fatti a cui mi sono riferito sono quelli divulgati da organi di stampa.
        La rilevanza dell’accaduto non è tecnico/giuridico ma procedurale dal punto di vista politico.
        I cittadini sono contenti di sapere che risorse pubbliche sono utilizzate in questo modo?
        Democrazia, trasparenza, partecipazione citate a squarciagola nei comizi dove sono finite?
        Perché non è stata fatta alcuna procedura concorsuale per selezionare idee/associazioni per poter scegliere il meglio?
        Come si fa a dire che l’Associazione Canottieri sia l’unica in grado di organizzare questo tipo di evento vista, tra l’altro, la presenza di diverse discipline sportive?
        Perché l’attuale delegato allo sport e turismo, come referente dell’Amministrazione, ignora che ci siano altre realtà sul territorio in grado di fare altrettanti eventi?

        Ovviamente non mi meraviglio.
        Cambiano attori e interpreti ma il film è sempre lo stesso. Povera Procida.

    • Per quanto ci riguarda come redazione, pur approvando il commento, per noi resta valido quanto affermato dal consigliere Scotto di Carlo che dichiara di non essere il presidente dell’associazione ASD Canottieri isola di Procida.

  4. geppino pugliese

    Lungi da me ergermi da giudice,o difensore di una parte o l’altra,non ne sarei,poi,all’altezza.Però ,forse,alcune considerazioni potrei azzardare a formulare.

    Per prima cosa,questa eccessiva attenzione,anche,e specialmente mediatica,penso sia figlia di un’aspettativa popolare in riguardo a questa nuova amministrazione che della massima trasparenza e del rispetto delle regole ne ha fatto un vessillo,una bandiera.

    E,sembra,e dico sembra,perchè cosi appare agli occhi di una parte del popolo procidano,che alcune decisioni ,tipo elargizione ad associazioni o ditte individuali( ditta rossi,ass. millenium,ass.canottieri,elargizioni x allestimento Sagra del mare etcetc), non hanno seguito un iter procedurale regolare…,ma sembrano ,forse, piu un ringraziamento economico … ai vari supporter della campagna elettorale , che non una effettiva scelta meritocratica(vedi presidenza porto turistico,ed altre ancora…) che hanno letteralmente mandato in confusione moltissimi votanti della Procida che vorrei.

    In questa vicenda ,poi,di Scotto Gianni,penso che se ci sono indagini chiariranno tutto,se ci sono state irregolarità,o,peggio ancora,favoritismi…

    Speriamo che non sia cosi,e che tutti i procidani remino tutti nella stessa direzione,verso un progresso culturale,economico e sociale al di là delle appartenenze di bandiera…

    Questo è il mio augurio e la mia speranza. Vorrei che Procida fosse menzionata sulla stampa come esempio di solidarietà,fratellanza, e senso civico e che si cresca insieme in tutti i campi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *