Graziella

Di Annarosaria Meglio

Per la Graziella che sarà eletta questa sera 8 agosto 2021 dono questi scritti tratti dal mio libro “Le PRIME GRAZIELLE”.

“Siamo negli anni 1811-1813. Il giovane poeta francese Alphonse de Lamartine, per un naufragio, si trovò a Procida. Incantato dalle bellezze naturali dell’isola, rimase stupido dalle verdi ginestre, dai i fiorellini gialli che fiorivano sulle coste dell’isola. Ma più di tutto, lui che veniva dalla Francia, piena di frastuoni e profumi, fu colpito da una giovinetta profumata di mare. Graziella era il suo nome.  Bella, bruna, arrossiva ogni qual volta il giovane le rivolgeva un cenno di saluto e gli rispondeva con un sorriso candido e timido. Quando era bello andare in barca, solcare quale mare azzurro verde!  Alphonse ammirava quella fanciulla in fiore, piena di sole caldo come l’amore che faceva capolino nel suo cuore. La brezza di vento nei capelli.  “Graziella, amore mio…..,” le sussurrava tenendola stretta al suo petto, immaginando già la sua prossima partenza e la  sua vita senza di lei. Il poeta fece ritorno in Francia e i due giovani innamorati dovettero separarsi. E Graziella, con gli occhi velati di lacrime, salate come il mare, aspettò il suo amore fino alla morte……Per non dimenticare quel tempo che fu di Graziella e Alphonse, le giovinette procidane indossarono l’antico costume che la fanciulla amata portava nei giorni di festa, e una tra loro, ogni anno, avrebbe simbolicamente rappresentato Graziella”.

L’abito, rosso rubino, è il tuo cappottino, ornato di fili dorati che ricamano stelle marine. Come sei bella Graziella! Un crespo traforato ti copre il capo incorniciando il tuo viso e i tuoi occhi mediterranei Graziella, il tuo mito, per noi procidani, mai tramonterà e dovunque, con forza e coraggio, cercheremo sempre la tua umiltà.

Potrebbe interessarti

Procida: Nuovo dispositivo traffico veicolare per il mese di Settembre

PROCIDA – Con il mese di settembre, il comandate della Polizia Municipale, dott. Luigi Martino, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *