Istituto “F. Caracciolo – G. da Procida”: Fine anno con i fuochi d’artificio

PROCIDA – Seppur tra le tante difficoltà strutturali che la pandemia da covid-19 ha reso ancora più complesse da gestire, la scuola “non si ferma” e l’Istituto Superiore “F. Caracciolo – G. da Procida”, guidato dalla Dirigente scolastica prof.ssa Maria Saletta Longobardo, raggiunge importanti traguardi sia sotto il profilo organizzativo che didattico.

Un primo riconoscimento viene dal Ministero dell’Istruzione il quale, in continuità con l’azione avviata in occasione dell’evento annuale 2019, anche per l’edizione 2020 ha inteso dar voce ai protagonisti dei progetti finanziati, seppur in un ambiente virtuale, con l’evento “Le storie del PON Per la MIA Scuola” programmato per il prossimo 14 dicembre sulla piattaforma YouTube.

Le scuole che interverranno a testimoniare le proprie esperienze in ambito PON Scuola sono state selezionate attingendo alle candidature presentate attraverso la specifica sezione del sistema “GPU” e tra i moduli erogati in modalità a distanza, durante la prima fase di emergenza sanitaria considerata la particolare situazione dovuta alla pandemia in atto, tra queste l’Istituto Nautico di Procida che presenterà il “Laboratorio di macchine” un simulatore di macchine che è una vera e propria control-room.

Ma non finisce qui in quanto è allievo della scuola procidana il vincitore delle Olimpiadi Nazionali della Chimica. «È veramente in gamba». Così si è espressa su Luigi Foreste la prof. Laura Lubrano, docente di scienze e chimica dell’Istituto Caracciolo Da Procida che per prima ha introdotto i “Giochi della chimica” nella scuola procidana. La strada da lei aperta per l’indirizzo liceale è stata poi percorsa con entusiasmo dal Prof. Carlo Illiano anche per l’indirizzo Nautico, dove Luigi frequenta il quarto anno. «Ho capito subito, quando l’ho incontrato al corso di potenziamento di chimica, che è uno studente dalle doti non comuni, e non si è fermato neanche con la chiusura della scuola durante il primo lockdown», così continua la prof. Lubrano, anche lei entusiasta e orgogliosa del risultato ottenuto.

L’avventura di Luigi nel mondo della chimica è iniziata al primo anno di scuola superiore, quando grazie al supporto del prof. Illiano e della prof. Lubrano, si è iscritto alla prima gara. Ogni partecipazione è stata un successo, come il settimo posto nazionale in classe A.

Bisogna ricordare che nell’indirizzo Trasporti e Logistica la chimica è disciplina del biennio e, quindi, la scelta di Luigi di continuare questo percorso nasce esclusivamente dalla sua passione ed esula dal suo impegno scolastico, peraltro sempre lodevole. Lo sguardo indagatore e perspicace è il suo biglietto da visita. La curiosità è la sua carta vincente, la molla che lo spinge ad andare oltre lo studio scolastico, a misurarsi sempre con nuove sfide, a raggiungere i traguardi più ambiti.

«Tutto l’Istituto è orgoglioso di questo studente – dice la Dirigente prof.ssa Maria Saletta Longobardo – che ai Giochi della Chimica 2019/2020, per la classe di concorso B, ha realizzato punteggio pieno: 120 su 120, a pari merito con altri due studenti del Veneto e della Puglia! Auguro a Luigi di inseguire e raggiungere tutti i suoi sogni. Buon vento!»

Potrebbe interessarti

Cuzzupi UGL: Procida capitale della cultura 2022, un’occasione per la scuola

PROCIDA – “Quello che affascina della proposta vincitrice nell’assegnazione della Capitale italiana della cultura 2022 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *