Home > Trasporti > La Regione Campania lascia morire il trasporto marittimo nel Golfo

La Regione Campania lascia morire il trasporto marittimo nel Golfo

vetrellaDavvero il trasporto marittimo nel Golfo è pronto al collasso, dopo il fallimento del trasporto su gomma.
Dopo anni di prediche e soluzioni inidonee il trasporto via mare cede lentamente e con lui crollano le possibilità di riconoscimento del diritto alla mobilità.
Con proroghe e proroghette viene rinviata una soluzione definitiva: carenze di servizi OSP, mancanza di finanziamenti, strutture portuali inadatte, mancanza di tutela nei periodi maggiore affluenza.
E’ proprio con questo metodo che viene a mancare la concorrenza da un lato e la possibilità di ripresa economica del comparto marittimo dall’altro, oltre che la trasparenza sull’attività regionale al riguardo (purché ci sia stato
qualche intervento, si spera!).
In un contesto invernale piuttosto acceso e con delle amministrazioni locali assenti possiamo ancora far sentire la nostra voce. Facciamolo!
Michele di Meglio

Potrebbe interessarti

Primo fine settimana di agosto: lieve flessione per gli arrivi, crollo delle partenze

PROCIDA –  Dall’analisi dei dati resi noti dall’Ufficio Circondariale Marittimo per quanto riguarda imbarchi/sbarchi dall’isola …

2 commenti

  1. michele carabellese

    rivolgiamo l’appello al Cap SABIA lui sa cosa e come fare

  2. Ma come? E il grande de siano oggi coordinatore regionale del partito del pregiudicato e ieri presidente della IV commissione trasporti della regione campania non ha fatto nulla?
    Allora come ha fatto ad arrivare così in alto? 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *