Home > scuola > La Scuola Procidana ai Raggi X: un bene prezioso per la comunità

La Scuola Procidana ai Raggi X: un bene prezioso per la comunità

La Scuola Procidana ai Raggi X : un bene prezioso per la comunità

Lettura dei dati di Eduscopio (27/11/2017)

In relazione all’articolo “ La Scuola Procidana ai Raggi X : Eduscopio fotografa la situazione” pubblicato su Il Dispari a firma del Sig Leo Pugliese il 20/11/2017 e, in pari data , divulgato in rete dal TG Procida a firma della Redazione, desidero dare ai lettori alcune precisazioni.

Eduscopio è il Progetto della Fondazione Agnelli che offre agli studenti e alle loro famiglie informazioni oggettive e comparabili sulla qualità dei percorsi di istruzion secondaria di II grado di tutta Italia .

I criteri utilizzati sono individuati sia negli esiti universitari ( media dei voti e CFU ottenuti al primo anno ) degli studenti che hanno frequentato una determinata scuola, sia in quelli lavorativi ( contratto , tipo di lavoro, inquadramento e settore economico dell’impresa per cui si lavora ).

Diciamo subito che gli esiti lavorativi relativi agli imbarchi degli studenti dell’Istituto per i Trasporti e Logistica, ex Nautico ,non sono rilevabili dal momento che i contratti di imbarco con i vari armatori sono di natura privata. La percentuale di studenti imbarcati , ieri come oggi, è alta ed è significativa quella al prosieguo degli studi universitari.
In particolare l’istituto Nautico di Procida, fondato nel 1813 con Reale Rescritto di Ferdinando I di Borbone testimonia da ben 184 anni la forte vocazione marittima del territorio isolano .

Oggi il numero di questi istituti è raddoppiato : da 32 siamo passati a ben 62 istituti sul territorio nazionale organizzati in un Sistema di Gestione della Qualità sotto la supervisione del MIUR in stretta collaborazione con il Ministero per le Infrastrutture ed i Trasporti per il rilascio del diploma corredato da un curricolo di studi certificato secondo le competenze marittime siglate nella Convenzione di Manila 2010, meglio note con l’acronimo STCW.

Questo significa che se da un lato è necessario progettare percorsi di formazione in ambienti di apprendimento con laboratori attrezzati secondo le ultime innovazioni tecnologiche , (simulatore , laboratori di macchine e di elettrotecnica con softweraggiornati e rinomati attrezzi) dall’altro bisogna assicurare l’evidenza allo sviluppo di moduli didattici finalizzati al raggiungimento di precise competenze marittime certificate da un Ente certificatore esterno individuato dal MIUR.

Dunque un lavoro di progettazione da parte dei docenti finalizzato al conseguimento del diploma CAIM ( Conduzione Apparati Impianti Marittimi ) o CMN ( Conduzione del Mezzo Navale ) riconosciuti dal DLgs del 28 /06/2017 pubblicato sulla G.U del 29/07/2017 idonei per l’imbarco col titolo di allievo.

Dopo questa breve parentesi su come e quanto è cambiata l’impostazione didattica del Nautico che malgrado i severi tagli ad importanti discipline di indirizzo continua ad assicurare un valido inserimento dei diplomati nella filiera marittima o nel mondo universitario , credo sia opportuno commentare i dati di Eduscopio con scienza e coscienza dei numeri così come citati nell’articolo in questione del 20/11/2017.

Nel riportare la “bocciatura” del nostro Liceo Scientifico dal 3^ al 22^ posto, e del Liceo delle Scienze Umane dal 9^ al 21^ posto non si tiene conto che il nostro Istituto riesce comunque a classificarsi nei primi 25 posti della graduatoria delle scuole che insistono nell’arco di 30 Km a partire dalla nostra isola dall’a.s. 2012/13 al 2014/15.

Inoltre il nostro Istituto viene monitorato in base ad una sola classe che conclude il quinquennio per ogni indirizzo a differenza di tanti Istituti che dispongono di più sezioni per lo stesso indirizzo.
Diverso il trend in notevole ascesa per il Liceo Linguistico che dal 14^ posto passa al 9^ confermandosi un indirizzo di eccellenza per l’elevato livello raggiunto dai nostri studenti e studentesse grazie alle provvidenziali scelte della Dirigenza di attivare un indirizzo ESABAC per il conseguimento del doppio Diploma riconosciuto dalle Autorità Francesi affiancando i corsi curricolari con azioni di recupero e potenziamento , con corsi pomeridiani gratuiti per il conseguimento delle certificazioni europee in inglese, francese, spagnolo e tedesco, con stage all’estero grazie ai fondi autorizzati con i PON.

Alla luce di queste brevi considerazioni, credo sia opportuno chiedersi se sia stato ben interpretato il “dato impietoso” riportato nell’articolo di “due bocciature e un recupero” corredato da interviste di tre studenti scelti ad hoc tra quelli meno bravi (forse con Bisogni Educativi Speciali , BES, per i quali la normativa prevede il raggiungimento degli obiettivi essenziali) che sono riusciti a conseguire il diploma pur non avendo competenze in inglese (mi chiedo se nelle altre discipline sia andata meglio…) né metodo di studio. E’ naturale chiedersi perché sono state escluse dall’intervista le numerose eccellenze o gli studenti che conseguono il diploma con una votazione media.

La Scuola Italiana non è una “rupe” dal quale lanciare, come nell’antica Sparta, i fanciulli meno dotati o non idonei alla battaglia della vita! In particolare l’Istituto Francesco Caracciolo – Giovanni da Procida fa dell’accoglienza il proprio valore aggiunto per assicurare ad ogni studente un percorso di studi personalizzato che assicuri il successo scolastico così come previsto dalla normativa vigente.
Questo non significa promozione assicurata, i dati agli atti della scuola sulle bocciature documentano una percentuale di respinti, ma di certo la qualità della nostra offerta formativa non è valutabile solo ed esclusivamente sulla scorta di dati numerici relativi alle promozioni.

I nostri studenti conseguono il Diploma in un ambiente di apprendimento attrezzato, sereno, fatto di stimoli culturali, relazioni significative tra coetanei , con i docenti e i genitori, dove è possibile individuare numerose e varie opportunità educative per crescere e maturare le necessarie competenze per le future scelte .

Alla luce di quanto detto, ai Raggi x la scuola Procidana rappresenta ancora “un bene prezioso per la comunità”delle isole di Procida , Ischia e Monte di Procida.

La Dirigente Scolastica
Prof Maria Saletta Longobardo

Potrebbe interessarti

RINVIATO A CASAMICCIOLA LO SPETTACOLO DI SCHETTINO

CASAMICCIOLA TERME (c.s.) – A causa delle avverse previsioni meteorologiche, l’amministrazione comunale di Casamicciola Terme …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *