Home > associazionismo > L’Associazione Culturale Pleiadichorus, musica e non solo

L’Associazione Culturale Pleiadichorus, musica e non solo

pleiadi chorusNell’ampio, corposo e propositivo mondo associativo dell’isola di Graziella, l’Associazione Culturale Pleiadichorus è, certamente, tra le più longeve ed attive in quanto nasce nell’ottobre 2003 con lo scopo di produrre spettacoli ed eventi culturali di qualità, in particolare in ambito musicale essendo  formata sostanzialmente da un coro.

Il coro organizza concerti-spettacolo, generalmente in occasione di eventi per Natale, Pasqua e fine estate, ed è spesso presente a manifestazioni allestite da altre associazioni, offrendo un repertorio  che spazia dalla canzone classica napoletana ai musicals, dalla musica sacra agli spirituals.

«L’Associazione – dice il presidente Teresa Granato –  opera in pieno spirito amatoriale ponendo l’attenzione sull’importanza del piacere gratuito della partecipazione, considerando le attività come forma  libera di espressione di cultura  e di  valori, esplicazione della propria singolarità  in rapporto interagente con altre singolarità, nel rispetto e la valorizzazione delle diversità.

Con sentimento di scoperta e conservazione della memoria di antichi valori, che costituiscono le radici di una identità comune, scevra da qualsiasi velleità storiografico-sociologica ma limitandosi a dare qualche spunto di riflessione interpretativa, l’Associazione si è avvicinata alla riproposizione, mediante la produzione di un CD,  di un pezzo della  storia religiosa e folklorica dell’isola di Procida.  Nella fattispecie – conclude il presidente Granato – si è scelta una versione degli otto canti che sottolineavano i momenti più drammatici dell’ Agonia di Nostro Signore. Gli spartiti, risalenti alla fine del XIX sec., su testi del poeta Metastasio del XVIII sec., sono di autore anonimo.

Da diversi anni, inoltre, oltre ad essere entrati a far parte dell’importante Associazione Regionale Cori Campani, fatto che spesso ci porta a partecipare ad eventi fuori Procida, si è andata consolidando una stretta collaborazione con l’Associazione “Amici della musica- Banda Città di Procida” con la quale si sono prodotti diversi lavori, finalizzati alla conoscenza e alla divulgazione dell’Opera lirica, dando vita ad interessanti, seppure assolutamente amatoriali, riduzioni  di opere come La Traviata, Turandot, Cavalleria Rusticana».

L’Associazione Pleiadichorus, in perfetta sintonia con quanto espresso nel suo statuto, partendo dal presupposto che l’arte della musica e quella della poesia si sposino in maniera elettiva, ha altresì  promosso  il premio letterario di poesia, dal titolo “Le Ali di Pindaro”, giunto nel 2015 alla sua VII° edizione, ed al quale i partecipanti devono far pervenire le proprie opere entro, e non oltre, il prossimo15 ottobre. «Siamo una grande famiglia – sottolinea il presidente Teresa Granato – animata dalla passione per le cose che fa e che può contare su due punti di riferimento importanti nelle persone del maestro Michele Costagliola d’Abele, che ci accompagna per mano passo passo e con il quale abbiamo oramai instaurato un feeling particolare, e Francesca Borgogna che, al di là della professionalità ed umanità che la caratterizza, è l’anima di tante iniziative che abbiamo portato, e continueremo a portare avanti già dai prossimi giorni con una serie di concerti previsti nell’ambito degli eventi estivi sull’isola di Procida».

Sotto questo punto di vista all’Associazione Pleiadichorus, al Coro Polifonico di San Leonardo e alla Banda Città di Procida è stato affidato il compito di aprire in Piazza Marina Grande, questa sera, dopo la S. Messa in Commemorazione dei Caduti in Mare, la 65° edizione della Sagra del Mare.

Potrebbe interessarti

Procida: “A’Maronna Re Capone” a Palazzo Merlato

PROCIDA – “DEFENDE NOS IN PROELIO”, l’opera realizzata dal nostro Giovanni Righi, cattura l’interesse della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *