Un solo cuore e una sola voce quella di 3000 procidani al grido: "LIBERI SUBITO".

Eccovi le nostre prime immagini della manifestazione pacifica che ha inondato il porto di Marina grande. Foto che parlano molto di più di tante parole che ora vorremmo lasciare da parte e fare posto alle emozioni di ciascuno di noi. Una mattina in cui  il cuore e le voci di 3000 procidani, hanno battuto e parlato all’unisono per chiedere tutti insieme al grido “LIBERI SUBITO”,la liberazione dei nostri marittimi sequestrati tra cui due nostri fratelli procidani,

il comandanteGiuseppe Lubrano Lavadera e il secondo Ufficiale Enzo Guardasicone tenuti in ostaggio da 186 giorni (dall’8 febbraio 2011) sulla petroliera Savina Caylyn, insieme a loro un altro campano di Piana di Sorrento, uno di Gaeta e l’ultimo italiano di Trieste. Con loro 21 indiani. Altri due procidani ancora sotto sequestro da parte dei pirati sono Vincenzo Ambrosino e Gennaro Odoaldo, rispettivamente allievo di macchina e primo ufficiale di coperta sulla ‘Rosalia D’Amato’, la nave sequestrata al largo delle coste della Somalia il 21 aprile scorso da  114 giorni.

Una liberazione estesa a tutta la ‘gente di mare’ sequestrata nel mondo’.

Le foto sono di: Guglielmo Taliercio, Luca Esposito e Alessio Proietti.

I principali titoli di Agenzie e testate nazionali:

ANSA:

Pirateria: Savina Caylin; corteo a Procida, ‘subito liberi’

ANDKRONOS

Pirati: manifestazione a Procida per liberazione marittimi ‘Savina Caylyn’

CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

Procida, occupazione di Marina Grande. In tremila per la liberazione degli ostaggi

IL MATTINO

Procida si ferma per i suoi marinai in mano ai pirati: ritardati i collegamenti

LA REPUBBLICA

Procida, in 3 mila al porto “Liberate la Savina Caylyn”

Potrebbe interessarti

Una traversata da amare

PROCIDA – Partiti nel lontano 1987 da Procida, oggi “Capitale della cultura”, timonata da Mimmo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.